Noi pieini rappresentiamo il futuro, gli eletti all’estero il passato

“Sfido qualsiasi eletto all’estero a dimostrarmi il contrario” Vivo da oltre trent’anni all’estero e delle problematiche migratorie ne conosco, vita, morte e miracoli. Lo sapevate che in Inglilterra lo Stato spende oltre un milione di euro per l’istruzione italiana e una vera e propria scuola italiana non esiste? Un anno fra un mio carissimo amico … Leggi tutto

LA DEMOCRAZIA E’ UN BENE COMUNE E LA COSTITUZIONE E’ IL PUNTO DI PARTENZA

Sapete perche’ l’iniziativa di Grillo ( parlamento pulito) dopo un anno e’ ancora parcheggiata sulla scrivania di Shifani? Perche’ in Italia ci sono 60 milioni di anime perse, ma di Grillo uno solo! La Costituzione non e’ monopolio di nessuno ma appartiene al popolo, esercitando la sovranita’ nelle forme e nei limiti della Costituzione. Quali … Leggi tutto

GONNELLA (PIE) COMMENTA L’ONOREVOLA

GARAVINI (PD):“Servizi meno burocratici, ma più efficaci e più vicini alla gente? Per le comunità all’estero è un sogno – e resterà tale, a giudicare dalla posizione del Governo sulla convenzione-quadro tra patronati e Farnesina”. Lo dice con amarezza la deputata democratica Laura Garavini, prima firmataria di un’interrogazione nella quale si sollecita il Ministero degli … Leggi tutto

Ulteriori discussioni sul voto all’estero:” La legge Tremaglia e’ incostituzionale, perche’ non equiparata a quella nazionale”

Nella seduta di ieri del Comitato Permanente sugli Italiani nel Mondo, “capitanata” dal Sindaco e Onorevole Marco Zacchera, l’obiettivo era quello di individuare proposte, indirizzi e valutazioni riguardante l’esercizio del voto all’estero.Antonio Razzi che ha illustrato i vantaggi connessi all’introduzione del voto elettronico, in relazione al quale egli stesso ha presentato nei mesi scorsi una … Leggi tutto

PIE: TRA PAURA DI CAMBIAMENTI E RISERVE INDIANE

Quando il sottoscritto ha accolto l’appello di Salvatore Viglia alla costituzione di un Partito degli Italiani dall’Estero (PIE) ha subito carpito che bisognava tagliare il cordone ombellicale e chiudere con decenni di stallo e stagnazione delle politiche migratorie. Oggi a distanza di quasi due anni, mi rendo conto che gli italiani nel mondo hanno paura … Leggi tutto

CON LA LEGGE TREMAGLIA, QUALSIASI FORMA DI PARTITO ITALIANO ALL’ESTERO, E’ DESTINATA A FALLIRE

Da oggi al 2013, nasceranno molti gruppi o partitini che si rifanno al PIE (partito degli italiani dall’estero), e’ forse sono gia’ in cantiere, il problema di base e le questioni che tutti noi italiani dall’estero, dovremmo porci, sono: 1 ) Dopo quattro anni di voto circoscrizionae ha migliorato la nostra condizione di migrante? 2 … Leggi tutto

CGIE E CIRCOSCRIZIONI ESTERE, ORGANI SUPERFLUI E INUTILIZZABILI PER IL BENESSERE DEGL’ITALIANI ALL’ESTERO

Stando all’ultima (appena cominciata) Assemblea plenaria , ci troviamo al cospetto di una vera e propria banda brancaleone, l’ennesima commedia all’italiana come s suol dire, si e’ costatato dal mattino, appena il sottosegratario con delega per gli italiani nel mondo mantica ha preso la parola i membri del cgie di tutto il mondo hanno lasciato … Leggi tutto

PIENA SOLIDARIETA’ A ALDO DI BIAGIO

“L’Onorevole Aldo Di Biagio, ha deciso di querelare alcuni personaggi che dall'estero si divertono, quasi godono, a inviare email piene di insulti gratuiti e volgari nei confronti dell'On. Di Biagio e non solo. In talune occasioni, sono giunti persino messaggi contenenti minacce di morte, o comunque frasi che esortavano a fare fuori fisicamente gli eletti … Leggi tutto

CGIE: Bozza Mangione – Ferretti sul voto all’estero, una imperfetta copia della Legge Tremaglia, con costi insostenibili

CGIE: Bozza Mangione – Ferretti sul voto all'estero, una imperfetta copia della Legge Tremaglia, con costi insostenibili. Nell’ultimo Comitato di Presidenza del Cgie, è stato dato incarico a Silvana Mangione e Gian Luigi Ferretti di stilare una bozza di documento che sintetizzasse le posizioni del Cgie sulle modalità di voto all’estero. Oggi il testo è … Leggi tutto

SOLO UNA RIFORMA ELETTORALE RADICALE PUO’ RIDARE ALL’ITALIA L’UNITA’ NAZIONALE

Nel lontano 1948 i nostri padri costituenti elaborarono un parlamentarismo rappresentativo nel tentativo di evitare il nascere di future dittature od oligarchie, dandoci una legge elettorale proporzionale secca, dando voce anche a coloro negatagli durante il periodo fascista ed io come loro ritengo la piu’ democratica, nell’instaurare pesi e contrappesi, con la porcellum si e’ … Leggi tutto

RIFORME COSTITUZIONALI SOLO CON IL CONSENSO POPOLARE

“La sovranita’ appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione (art.Cost.1)” Con la Porcellum il parlamento non e’ piu’ rappresentativo ma nominato, illegittimo nel modificare la Costituzione. Con le liste bloccate ed uno pseudo-presidenzialismo berlusconiano le riforme costituzionali puo’ farle solo il popolo con un referendum confermativo, il voto e … Leggi tutto

LA LEGGE ELETTORALE VA CAMBIATA A PRESCINDERE…

…senza guardare a sistemi elettorali d’altri paesi, ma alla nostra di Costituzione… Occorre una legge elettorale unificata a tutte le tornate, ossia elezione diretta uninominale del presidente della Repubblica, regionali, provinciali, sindaci e di tutti i parlamentari, con sistema proporzionale (con voto di preferenza) o maggioritario stile anglosassone, abolendo la Porcellum e la legge Tremaglia … Leggi tutto

Un nuovo partito degli italiani nel mondo? “dividi et imperat”!!!

L’amico Gianpiero Pallotta, un ex pieino per chi non lo sapesse, conosce molto bene il “francese”, ma “dividi et imperat” non e’ il motto di base del “berlusconismo”? Da oltre 16 anni Berluschino non fa altro che creare contrasti istituzionali, allontanando un ulteriore 10% dell’elettorato, un nuovo partito degli italiani nel mondo? Pallotta ha perfettamente … Leggi tutto

CARISSIMO GRILLO, VORREI DARTI UN CONSIGLIO

Chiamiamola “ Politica del fare”? I consiglieri regionali lavorano in media dieci giorni al mese e ritengo la riduzione di stipendio da 10.000 a 2.500 euro di Bono e Biole’ un atto dovuto e dignitoso, purtroppo viviamo in un Italia di corrotti, pressapochisti e opportunisti e sono sicuro che i rimanenti 14.000 euro veranno sperperati … Leggi tutto

QUALSIASI ALTRA FORMA DI PARTITO ALL’ESTERO, SARA’ DESTINATA AD ESSERE UNA SCHIMMIOTTATA COPIA DEL PIE

Siamo tutti migranti ed abbiamo le stesse esigenze esistenziali! Dovessi coniare uno slogan per il P.i.e., non avrei nessuna difficolta’:” Di Pie ce n'è uno, di cirini e cicirini, piu’ di ventuno! L’uccellin di Del Piero mi porta delle voci che il Segretario Generale del Pie, Salvatore Viglia, “pare”abbia lanciato il Partito degli Italiani dall’ … Leggi tutto

IL PIE E IL CONCETTO DI VOTO

“chi distrimina contro il voto all’estero e agli immigrati regolari viola la Costituzione” Avvalendomi della facolta’ di replica all’ultimo editoriale di Salvatore Viglia, sono un italiano all’estero e fierissimo di esserlo. Fatta questa doverossima premessa, passo al mio concetto di diritto costituzionale di voto. L’articolo 48 e’ stato spesso male interpretato, in primis: “ Sono … Leggi tutto

LODO AD LISTUM

L’unto del Signore si reco’ al Colle per beccarsi una tirarina d’orecchi, da chi costituzionalmente sta piu’ in alto di Lui! Nessuno sa cosa si abbiano detto Berlusconi Silvio e Napolitano Giorgio, ma io posso imagginarlo: “ A Berluchi’ emmo l’amm’forni di andare avanti cost’i Lodi!”Sembrerebbe che per il presidente del consiglio non v’e’ nessuna … Leggi tutto