IO SONO PER IL VOTO EQUIPARATO….

…e per la salvezza della 459/2001 Mi appellandoci agli organi di garanzie per le elezioni, alla presidenza della Repubblica e alla Consulta e ai parlamentari di sana e robusta costituzione. Dico semplicemente: Prima che l’Avv. Fantetti, sia ammesso in parlamento come senatore si istituisca una commissione d’inchiesta bicamerale con il compito specifico di controllare tutte … Leggi tutto

I COMITES, DA SOLI SARANNO IN GRADO DI SOSTITUIRE, I 18 PARLAMENTARI ELETTI ALL’ESTERO

Dal programma del Partito degli Italiani dall’Estero (PIE) Dopo il voto elettronico equiparato, ecco un' altro cavallo di battaglia da portare in parlamento Il PIE è per l'abolizione del Consiglio Generale degli Italiani all'Estero (CGIE), organismo ormai del tutto pletorico, estremamente costoso e inefficiente. Il PIE intende esercitare un severo controllo sulla correttezza, sull'efficienza e … Leggi tutto

Il caso Di Girolamo? Una vera manna dal cielo

Il caso del Senatore Nicola Di Girolamo eletto nella circoscrizione estero e accusato di truffa elettorale e infiltrazioni mafiose potrebbe, alla fine, rappresentare una vera manna dal cielo: ormai è chiaro a tutti, infatti, che il sistema di elezione dei 18 rappresentati degli italiani all’estero (12 deputati e 6 senatori) è soggetto a ogni forma … Leggi tutto

Voto elettronico: Chi lo vuole deve chiarire che non sarà  solo per la Circoscrizione Estero, altrimenti…sospettiamo

Voto estero: Giovanardi vuole abolirlo “…abrogare quelle norme che prevedono l’elezione di deputati e senatori all’estero”. Ci siamo. Siamo alla stretta finale perché qualcosa di concreto dovremo aspettarci per quanto riguarda il voto degli italiani all’estero. Qualcuno si dice favorevole al voto elettronico e lo ha gridato addirittura in rete. Finalmente il P.I.E ha sfondato … Leggi tutto

LE ELEZIONI ALL’ESTERO VANNO ANNULLATE

Non si puossono avere in parlamento “politici” di indubbia provenienza! “A noi del Comitato Internazionale Pie, interessa poco o niente se il Di Girolamo decade o verra’ sostituito dal Fantetti. Non cambierebbe assolutamente niente e badate bene che dei brogli, dei doppioni e voti assistiti ne eravano tutti consci (ivi incluso gli eletti all’estero). Era … Leggi tutto

IL PRESUNTO SENATORE DI GIROLAMO NON E’ MAI STATO UN ITALIANO ALL’ESTERO

Tutta colpa della Legge Tremaglia e andrebbe subito abolita!Il “Senatore” del PdL e’ colpevole fino a prova della sua innocenza, si deve dimettere ora, senza aspettare l’autorizzazione a procedere nei suoi confronti, la politica non fa per lui. Ricordo come ha gia’ fatto molte volte in passato che il presunto senatore e’ gia’ stato indagato … Leggi tutto

GLI ELETTI ALL’ESTERO INELEGGIBILI E INCOMPATIBILI (2)

Ciascuna Camera giudica dei titoli di ammissione dei suoi componenti e delle cause sopraggiunte di ineleggibilita’ e di incopatibilita’ (Cos. Art.66) Titoli di ammissioni: sono i requisiti nesessari affinche’ un parlamentare proclamato eletto possa essere immesso a pieno titolo ad esercitare le sue funzioni, in particolare, essi concernono la regolarita’ delle operazioni elettorali e la … Leggi tutto

I 18 eletti all’estero: nessuno era iscrito all’AIRE!

ELETTI ALL’ESTERO: “ LA SINDROME DI GIROLAMO” Nell’aprile 2008 in una lettera protocollata al Presidente Napolitano spiegavo i miei motivi per i quali non avevo votato. Per quel che “non” mi riguarda nessuno dei candidati nelle liste ripartizioni era iscritto all’AIRE. https://archivio.politicamentecorretto.com/index.php?news=3584

VOTO ALL’ESTERO: SEMPLIFICO IL SEGRETARIO GENERALE DEL PIE

Abolizione della Legge Tremaglia con un ritorno al voto passivo e attivo con voto elettronico, posta ordinaria o seggi . PUNTO ! (art.48) Il voto e’ eguale e libero e la legge Tremaglia restera’ un aborto incostituzionale … RIF: Italiani all’estero: i “soliti noti” tra gli asini…cascati Tutti i movimenti, le associazioni, le consulte, i … Leggi tutto

Italiani all’estero: i “soliti noti” tra gli asini…cascati

Tutti i movimenti, le associazioni, le consulte, i parlamentini, insomma tutto quanto ruota intorno alle comunità italiane all’estero hanno un solo ma sintomatico punto in comune: nessuno vuole che gli italiani votino in Italia senza che essi siano costretti a venire.Altrettanto facile è capire il perché. La Circoscrizione Estero, l’aborto incostituzionale plasmato nel laboratorio di … Leggi tutto

GLI ITALIANI ALL’ESTERO SARANNO SEMPRE CITTADINI DI SECONDA CATEGORIA

Vorrei pubblicare un email da me ricevita (sulla mia email privata e ne ho chiesto subito la cancellazione), da un certo Max Bono, in cui si fa riferimento ad un articolo apparso su questo portale, dovuto ad una svista del segretario generale del PIE https://archivio.politicamentecorretto.com/index.php?news=14798 Sia l’articolo sia la petizione “incriminata”, da accreditare al sottoscritto, … Leggi tutto

Comites, C.G.I.E e compagnia bella. Il Partito è urgente: “FARE PRESTO PERCHE’ ABBIAMO TEMPO”

E’ un continuo lamentarsi da parte dei parlamentari eletti all’estero a causa dei tagli e dell’immobilismo legislativo che riguarda gli italiani all’estero. Eppure agli italiani all’estero abbiamo riconosciuto un ruolo fondamentale per l’Italia in termini di “rimesse” umane. Ciò che l’on. Merlo va predicando in queste ore e che ha attinto dal programma del P.I.E … Leggi tutto

RIFLESSIONI

L’Emigrazione italiana, nonostante il tardivo riconoscimento del voto politico e referendario, non ha mai fatto gran notizia. Finiti, per nostra fortuna, i tempi dei passaporti”rossi” e delle valige di cartone, sui Connazionali all’estero è scesa una sorta d’oblio. Molte promesse elettorali mai mantenute, tiepide prese di posizione dei Candidati inseriti nella Circoscrizione Estero in rappresentanza … Leggi tutto

Voto elettronico paritario all’estero, ma Guglielmo Picchi e’ con noi?

Vorrei rifarmi alle confessioni rilasciate da Gufliemo Picchi a Gente d’Italia il mese scorso alla proposta Razzi (1) “All'estero ci sono buone esperienze per quanto riguarda il voto elettronico: senza andare troppo lontano, un esempio sono state le primarie del Pd, alle quali gli italiani residenti all'estero hanno potuto partecipare attraverso il proprio pc. Non … Leggi tutto

Il Partito degli Italiani dall’Estero mostra la propria forza con progetti di legge approdati in Parlamento

Il P.I.E continua la sua marcia flemmatica ma costante. La coerenza lo contraddistingue nel solo interesse della causa che si è prefissato di raggiungere ligio al programma. Il tempo distilla ancor meglio la lista dei partecipanti al progetto escludendo, spesso, qualità discutibili e piani individuali interessati. La scrematura in atto nel partito, senza fare ricorso … Leggi tutto

IL PIE E’ PER UNA RIDISEGNATURA RADICALE DEL LEGISLATORE

1.Fuori dalle convenzioni, dunque, il P.I.E propone un programma che per certi versi ripudia i vecchi schemi e si pone fuori soprattutto dalla prassi tuttora in auge di eterna propaganda politica che approfitta del governo del Paese. Il programma del PIE non vuole, tuttavia, essere un programma omnicomprensivo. Esso intende, piuttosto, soffermarsi su alcuni aspetti … Leggi tutto

MESSAGGIO RICEVUTO

Questa volta la nostra posizione dovrebbe trovare riscontro ampio ed incondizionato. Almeno questa è la nostra netta impressione all’inizio del 2010. I “sordi”, che non sono pochi, dovrebbero degnarsi di sentire ed i fatalisti di ricredersi. Gli italiani all’estero sono sempre più una gran realtà socio/politica. Tanto importante da non poter più essere sottovalutata o, … Leggi tutto

L’on. Razzi ha presentato oggi un progetto di legge per tutti i casi simili alla truffa della Pension Kasse Svizzera. In calce il testo della legge

«Fondo di solidarietà Parlamentare per interventi fuori previsione legislativa» La spinosa questione della Pension Kasse è un avvenimento veramente increscioso che priva centinaia di cittadini italiani in Svizzera delle loro pensioni. E’ ormai famosa la fuga del cassiere con i soldi dei pensionati. La condanna penale che punirà il colpevole, non garantisce affatto il ritorno … Leggi tutto