L’on. Narducci ed il sen. Micheloni barattano il consolato di Losanna per Neuchatel e Wettinghen

Risponde al vero il contenuto di un commento a firma Dott. Aquilani ciò che leggo su questo giornale a quanto protestano gli on.li Fedi, Farina, Bucchino, Garavini e Porta.
Ciò che non si fa non si sa. Perciò si sa ormai, negli ambienti ben informati degli italiani all’estero, che i due deputati Narducci e Micheloni abbiano ottenuto che non chiudessero le sedi di loro pertinenza a scapito della sede consolare di Losanna.
Chiusura per chiusura, perché qualcosa doveva essere necessariamente chiuso, è convenuto loro fare bella figura con il loro elettorato di residenza. In fondo conservano la possibilità di poter essere eletti e rieletti vita natural durante, nei secoli dei secoli amen.
Ma, quello che disturba è la trattativa con l’avversario politico, l’approccio del favore concordato a tavolino senza alcuna considerazione strategica e razionale. In cambio i deputati cosa avrebbero promesso? Probabilmente la tranquillità e l’astensione, per esempio, dal sottoscrivere comunicati di protesta come quello menzionato nel titolo all’indirizzo di Mantica, di non rompere le scatole in futuro. Nulla di più, nulla di illecito, ma nulla di auspicabile.
Tutti si sono lamentati urlando a gran voce la necessità di tenere aperta la sede di Losanna e di chiudere invece, se proprio doveva essere chiuso qualcosa, le sedi piccolissime per pochissimi di Neuchatel e Wettinghen. Già l’on. Razzi molto tempo prima di Farina aveva presentato una interrogazione parlamentare, la Trenadari, scendendo da una nuvoletta come una educanda introversa, scrive a Frattini le sue perplessità. E Narducci e Micheloni? Nulla! In vacanza!
Smentissero pubblicamente e firmassero una protesta vivida come quella dei deputati eletti all’estero del loro stesso partito. Lo facessero pubblicamente e scrivessero a Mantica lamentando una illogica, dannosa, insulsa scelta che penalizza 57.000 italiani di Losanna lasciandoli senza consolato. Non solo presentassero subito una interrogazione parlamentare alla Camera ed al Senato. Subito! Aspetteremo con ansia la smentita che non arriverà mai.
La politica è così. Hanno imparato presto a “fare” i deputati italiani d’Italia il vispo Narducci ed il sornione Micheloni.

Lascia un commento