Mortalità  infantile: Save the Children, Milano protagonista della tappa conclusiva della Campagna Every One con l’apertura del Villaggio esperienziale in Piazza Castello

Oggi 11 novembre alle ore 10 in Piazza Castello verrà inaugurato il Villaggio Every One, alla presenza di istituzioni e dei bambini delle scuole primarie cittadine. Il grande spazio di 170 mq, aperto gratuitamente tutti i giorni fino al 16 novembre, dedicato a grandi e piccoli, per diventare operatori di Save the Children per un giorno e sperimentare le semplici soluzioni che possono salvare la vita di milioni di bambini.

Sabato 14 e Domenica 15 novembre eventi di lettura e spettacolo a tema inseriti nel programma di Bookcity Milano.

A partire da martedi 11 novembre 2014, Milano sarà protagonista per una settimana della Campagna Every One di Save the Children contro la mortalità infantile, lanciata il 9 ottobre scorso a Roma. Oltre un mese di eventi e attività di sensibilizzazione e raccolta fondi, che vede l’Organizzazione impegnata in prima linea per dire basta alla mortalità infantile: 6,3 milioni di bambini sotto i 5 anni continuano a morire ogni anno nel mondo, molti dei quali per malattie banali, prevenibili e curabili come una diarrea o una polmonite.

Dopo le tappe precedenti su Roma e Bari che hanno visto una grande affluenza di pubblico, in particolare famiglie e bambini, a Milano l’appuntamento è per martedì 11 novembre 2014 alle ore 10 in Piazza Castello, dove verrà inaugurato il nuovo Villaggio Every One, che rimarrà aperto gratuitamente al pubblico tutti i giorni dalle ore 10:00 alle 19:00, fino a domenica 16 novembre, e sarà inserito nel programma di Bookcity Milano con eventi a tema. Si tratta di un grande spazio di 170 mq pensato per coinvolgere attivamente tutti i visitatori attraverso installazioni interattive ed esperienze sensoriali ludico-educative, per poter diventare operatori di Save the Children per un giorno, e sperimentare le semplici soluzioni che possono salvare la vita a milioni di bambini.

Il Villaggio è inserito a pieno titolo nel circuito di Bookcity Milano (13-16 novembre 2014), la manifestazione dedicata alla lettura organizzata dal Comune, con incontri, presentazioni, dialoghi, letture, mostre, spettacoli, seminari: in particolare sabato 15 e domenica 16 novembre presso la struttura si terranno alcune performance sui temi dell’integrazione e dell’infanzia, con il coinvolgimento di ragazzi e visitatori. Sabato 15 novembre 2014 sono previsti tre appuntamenti (ore 12 – 15 – 17) durante i quali Save the Children presenterà “ I racconti migranti – storie di minori stranieri raccontate attraverso le loro parole”, durante i quali i ragazzi di CivicoZero (cooperativa che nasce nel maggio del 2011 dall’omonimo progetto finanziato da Save the Children, volto a fornire supporto, orientamento e protezione a minori stranieri e neo-comunitari in condizioni di marginalità sociale e a rischio di devianza, sfruttamento e abuso), leggeranno le proprie storie, raccolte nel Griot (il Cantastorie) foglio-giornale di strada. Mentre domenica 16 novembre 2014 (ore 12 – 15 – 17) Mohamed Ba, scrittore senegalese, autore e interprete per il teatro, coinvolgerà il pubblico, attraverso racconti e suggestioni, nella risposta ad una domanda: che ne sarebbe della nostra vita se, per misterioso caso, non fossimo nati qui ma nel “Terzo Mondo”? Ciò che per noi è scontato (studiare, mangiare, avere casa e cure, lavorare, persino invecchiare!…) là non lo sarebbe affatto!

All’inaugurazione del Villaggio Every One parteciperanno, tra gli altri rappresentanti delle Istituzioni e di Save the Children, nonché alcuni dei numerosi testimonial della campagna, che hanno aderito facendosi ritrarre con originalità dal sapiente obiettivo del fotografo Riccardo Ghilardi mentre mostrano semplici soluzioni salvavita quali vaccini, barrette di cibo altamente proteico, sapone, molti i testimonial di rilievo (tra cui: Giovanni Allevi, Cesare Bocci, Roberta Capua, Luca Capuano, Roberto Ciufoli, Carlo Conti, Paolo Conticini, Paola Cortellesi, Giobbe Covatta, Tosca D’Aquino, Irene Ferri, Anna Foglietta, Fabrizio Frizzi, Claudia Gerini, Miriam Leone, Fernando Llorente, Aurora Ruffino, Lunetta Savino, Andrea Sartoretti, Margot Sikabonyi, Syria, Anna Valle e i calciatori della ACF Fiorentina).

Durante l’inaugurazione e nelle mattine successive, il Villaggio sarà animato dalla presenza dei bambini di alcune scuole primarie della città, che effettueranno una serie di visite guidate con gli educatori di Save the Children.

In occasione della tappa milanese, verranno anche rilanciati i principali contenuti e i dati del rapporto “Nati per morire. Indice di rischio mortalità mamma-bambino” realizzato da Save the Children – l’Organizzazione dedicata dal 1919 a salvare i bambini e a promuovere i loro diritti in tutto il mondo – con l’obiettivo di misurare, per la prima volta, le difficili condizioni di vita e salute delle madri, e i problemi molto seri che possono derivarne per il nascituro o neonato, al punto da comprometterne la sopravvivenza.

L’iniziativa di Save the Children, che gode del patrocinio del Comune di Milano, è realizzata con la collaborazione del gruppo locale di numerosi volontari dipendenti di Reckitt Benckiser e di Metlife e 50 studenti volontari dell’Istituto ISS G. Galilei di Milano. Partner media del Villaggio a Milano sarà Radio Popolare, che darà voce all’iniziativa nel suo palinsesto quotidiano.

Per seguire il Villaggio su Twitter: #LoSentiraiAncheTu

Foto e video di testimonial sono disponibili al link:

media.savethechildren.it/?r=4140&k=13284f79d3
media.savethechildren.it/?r=3770&k=21103717b5

Le foto del Villaggio Every One sono disponibili al link:

Le immagini video del Villaggio Every One sono disponibili al link:

!collection339&k=411018fb99

Per ulteriori informazioni:
Ufficio Stampa Save the Children Italia
Tel. 06 48070023/81/63 – 340.4717515 -328.9214843 Alessia Maida

press@savethechildren.it

www.savethechildren.it

Lascia un commento