Roma 2013: @m5sroma1: Case servizi tasse e prox riunione

Nel “ricco” Municipio 1, non ci sono solo anziani che guadagnano 10.000 ? di pensione, ci sono anche cittadini e famiglie a bassissimo reddito che abitano in palazzi fatiscenti, immersi nel più totale degrado come in qualsiasi periferia romana, che attendono con malcelato terrore, dopo che le rendite catastali sono state più che raddoppiate, le prossime cartelle delle varie IUC, TRISE ,TARES, TASI, infelici acronimi coniati da una burocrazia burlona o peggio colpevolmente inconsapevole.
Nel resto d'Europa, la crisi che ha falcidiato il settore immobiliare, facendo diminuire, salvo qualche rara e piccola oasi, la maggior parte del valore degli immobili, le Amministrazioni diminuiscono le rendite immobiliari,adeguandole alla realtà. Qui in Italia no.
Da noi per lo Stato, in quanto possessore di una casa, sei imprescindibilmente un ricco. Il rapporto col reddito viene solo considerato in maniera liminare.
Tu non paghi i servizi resi dal Comune in quanto proprietario o inquilino, come accade in tutti i Paesi civili, in base alla qualità e quantità dei servizi che l'amministrazione rende ai cittadini, ma per il solo fatto di abitare in una casa.
La beffa finale sono le rendite catastali che aumentano ancora di più dove ci sono locali frequentati (cosa che non migliora certo la qualità della vita del residente benché qualche volta faccia piacere) e che tutto viene fatto per cacciare i residenti e il sano commercio dal centro che é una fonte di danaro proveniente anche dal riciclaggio. Altrettanto accade per gli aumenti attesi ora per le ZTL, zone a traffico limitato, dove residenti e lavoratori pagheranno cifre più che triplicate (furgoncino x artigiano da 400 ? a 2000 ? x anno. Prima auto da 100 ? a 1200 ? x 5 anni) a fronte di un evidente peggioramento dei servizi.
Il centro di Roma privo quasi totalmente di ogni possibilità di parcheggio e invaso da centinaia di migliaia di lavoratori, pullman, motorini, carrettini e bibitari, attende ancora una soluzione, almeno un incremento dei mezzi pubblici.
Ma le risposte sono solo elefantiache, (la metro C mai arriverà a terminare il suo percorso) vecchie e stantie, con tagli orizzontali sulla pelle dei cittadini e non affrontano le ormai croniche emergenze di Roma.
Troppe Amministrazioni hanno utilizzato il denaro pubblico come bancomat per gli amici dei politici, congreghe e comitati legati a doppio filo coi partiti.
Come opposizione, siamo soli e isolati, tutto il centro Destra è unito con la maggioranza del PD e fingono antagonismo.
I Cittadini del M5S combattono battaglie impari, sono pochi e non rappresentano nessun partito, i soli che non hanno capibastone ai quali dover rendere conto. Siamo una voce fuori dal coro che necessita di maggiore supporto. A Roma il M5S lavora incessantemente sul territorio e aspetta tutti i cittadini.

Seguici e partecipa perchè,

quello che pensi di sapere è falso e quello che non sai è la verità. (B. Grillo)

Leggi e commenta:

Lascia un commento