*GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO*ECPAT: "teniamo altal’attenzione denunciando e dando consigli utili aiviaggiatori"

*(ECPAT) Roma, 27 sett -* “Scegli viaggi e compagnie turistiche chehannopolicies chiare contro il turismo sessuale a danno di minori”. Èuno deiconsigli che ECPAT rilancia nella giornata internazionale delturismo, chesi celebra ogni anno il 27 settembre. L'Organizzazione,nata nel 1990 percontrastare il turismo sessuale con bambini, celebraquesta giornataricordando che c'è ancora molto da fare per contrastarequesto fenomeno,soprattutto in termini di informazione. Ogni annoemergono nuove mete diturismo sessuale, che si vanno ad aggiungere amete già tristemente note. *Il turismo sessuale infantile è unfenomeno in perennecambiamento.*Mentre è stato registrato come“problema ricorrente” indiversedestinazioni per oltre 15 anni, inaltre è una “tendenza emergente”. Cisono mete classiche, affette daanni da questo problema, come il Messico,Brasile, Tailandia, Filippinee destinazioni emergenti come la Colombia,Ghana, Estonia, la Cambogia. *I turisti sessuali *con minori provengono da tutti i ceti sociali:possonoessere sposati o single, maschi o femmine, ricchi turisti oviaggiatori lowcost. Una errata percezione, ma frequente, è che tuttii turisti sessualicon minori siano uomini di mezza età o anziani. Inrealtà si sa che sonomolti i giovani turisti viaggiano alla ricerca disesso con minori, con unconseguente abbassamento dell’età media,intorno ai 30 anni. In aumentoanche il fenomeno del turismo sessualeal femminile, con donne cinquantennialla ricerca di “toy boy” (ragazzigiocattolo). *Ma chi sono le vittime? *Spesso hanno condizioni socio-economichesvantaggiate. Tuttavia, questa non è l'unica caratteristica.Molti fannoparte di minoranze etniche, comunità sfollate e altrigruppi socialiemarginati. Alcuni vivono in strada, altri sono orfanidi genitori mortiper HIV. Le vittime sono sia ragazze che ragazzi,alcuni possono ancheessere stati vittime di abusi intrafamiliari e diabbandono. Leconseguenze? Devastanti per la salute sia fisica chementale. Stigmasociale e malattie sono alcune di queste. *In questagiornata così importante* ECPAT ricorda cosa è lo sfruttamentosessualenel turismo e consiglia: agli operatori di affiancare la lotta dell'Organizzazione con formazione e sensibilizzazione; alla societàciviledi informare più persone possibili su questo triste fenomeno; atutti iviaggiatori di non esitare a denunciare casi di sfruttamentosessuale adanno di minori se notati in altri Paesi, rivolgendosi aiconsolati osegnalando a Ecpat International (protect@ecpat.net oinfo@ecpat.it) *Intanto a livello internazionale* ECPAT continua a farpressione sui Paesiche non hanno ancora introdotto leggi idonee.Collabora con l’industria delturismo, gestisce progetti di protezionee prevenzione dallo sfruttamentosessuale, in aree a rischio. *ECPAT*è una rete internazionale di organizzazioni, presente in oltre 70 paesi, impegnata nella lotta allo sfruttamento sessuale dei bambini afinicommerciali: turismo sessuale a danno di minori; prostituzioneminorile;tratta e traffico di minori a fini di sfruttamento sessuale; pedopornografia.*ECPAT-Italia* è nata nel 1994 per combattere ilturismo sessuale e farapprovare la legge 269/98, che punisce gliitaliani che commettono abusisessuali su minori anche all'estero. — Fabio Bellumore*Comunicazione e ufficio stampa*ECPAT ItaliaONLUSwww.ecpat.itVicolo Scavolino 61 – 00187 Romatel: (+39) 0697277372cell: (+39) 3289722937

Lascia un commento