Nun resta che abbozzà 

Io sono una di quelle persone che alle elezioni sono sempre molto indecise per chi votare. La prossima volta una certezza assoluta ce l’ho: so per chi non votare. Non voterò per quei partiti che hanno permesso al governo di bloccare l’indicizzazione della mia pensione lorda di euro 1.416. Adesso si parla di toccare le tredicesime, ed ovviamente il governo smentisce. Intanto però si è sparsa la voce, così la gente comincia ad abituarsi all’idea. Così si fa. Il sangue al popolo va succhiato piano piano un po’ alla volta. Se ci togliessero la tredicesima, i partiti della maggioranza fingerebbero di protestare, i sindacati pure fingerebbero di protestare, magari con un breve sciopero generale, e il governo continuerebbe a imperversare sulla povera gente. E io che posso fare? Ribellarmi, con questo caldo e alla mia età? E poi non c’è forse la polizia a tenere buono il popolo, e se non basta magari anche l’esercito? Nun resta che abbozzà.
Francesca Ribeiro

Lascia un commento