Garavini (PD): “Tenere lontani dalla politica i personaggi vicini ai boss”

“Il ricordo di Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e dei tre agenti di polizia, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro uccisi dalla mafia a Capaci, deve essere per tutti uno stimolo a moltiplicare l'impegno per scacciare le mafie dal nostro Paese. La politica deve sentire per prima questa responsabilità”. Così la capogruppo del Pd in commissione Antimafia, Laura Garavini, nel giorno dell'anniversario della strage di Capaci. “Per questo ho apprezzato l'intervento di oggi del Presidente del Consiglio – ha aggiunto – che ha usato toni ben diversi da quelli a cui ci aveva abituato il precedente governo. Un serio impegno a combattere le mafie in tutto il territorio nazionale, una voglia di verità su tutte le stragi che ha animato anche il nostro lavoro in commissione Antimafia, un chiaro messaggio a tenere lontani dalla politica personaggi vicini alle cosche. Questo – ha concluso – è anche l'impegno che il Pd cerca di praticare ogni giorno”.

Lascia un commento