ROMA: "LA VIOLENZA FASCISTA E’ UNICA, ALEMANNO LO AMMETTA"

Così impossibile qualsiasi commissione bipartisan

Il giudizio del sindaco Alemanno sul fascismo e sul ruolo svolto nella storia del nostro Paese è quanto mai imbarazzante per la città quanto politicamente deprorevole. Se sono queste le premesse ideologiche non si comprende proprio su quali premesse si possa istituire la commissione bipartisan Amato, a meno che il sindaco non ammetta in modo inequivocabile di aver preso una cantonata storica e politica.
E' un atto di sensibilità che Alemanno dovrebbe a Roma e ai suoi cittadini, non solo di fede ebraica, poichè delle violenze del regime fascista non sono possibili distinzioni.

Lascia un commento