DIBATTITO SULL’UTILIZZO DELLE PROFESSIONALITA’ DEGLI ITALIANI ESTERO

ITALIANI NEL MONDO

“Dopo le Primarie dell’ottobre 2007 e la campagna elettorale, stiamo ora procedendo a costruire e radicare il Partito Democratico nel mondo. Lo scorso weekend abbiamo organizzato a Parigi un seminario dedicato allo statuto estero, e già nei prossimi giorni parteciperò ad ulteriori iniziative dedicate a tale tema . Il nuovo partito ha dimostrato sin da subito una grande vitalità, come dimostrato anche dai nostri ottimi risultati elettorali nel mondo, e sono convinto che ci siano delle potenzialità straordinarie che dobbiamo saper valorizzare per il bene sia degli italiani nel mondo sia per l’Italia.“ Lo dichiara Maurizio Chiocchetti, responsabile del PD per gli italiani nel mondo.

“In questi giorni – continua Chiocchetti – sta tenendo banco in Italia il tema dell’immigrazione. Il nuovo governo ha purtroppo deciso di appiattire l’argomento come una questione di pubblica sicurezza, annunciando l’introduzione di norme al limite della legalità costituzionale. La nostra storia di popolo di migranti ci impone un approccio più equilibrato e ragionevole, che abbia al suo centro l’irrinunciabile rispetto di ogni cittadino, indipendentemente dal suo paese di provenienza. Sul tema è indispensabile un progetto di società, con regole chiare e vincolanti per tutti, ed in questo possiamo contare anche sulla professionalità che hanno maturato tanti nostri connazionali nel mondo, che noi intendiamo valorizzare.“

L’esponente democratico torna poi sulle tematiche riguardanti gli italiani all’estero, spiegando che “nel corso della passata legislatura i nostri parlamentari ed il governo hanno messo in cantiere una serie di provvedimenti a favore delle nostre collettività, come per esempio l’assegno di solidarietà e la riforma della cittadinanza. Incalzeremo il governo su questi temi per far sì che questi provvedimenti di nostra iniziativa possano essere definitivamente approvati a beneficio degli italiani nel mondo.“

Lascia un commento