Onorevole Marco Zacchera AN

CASSOLA (VERDI): PASSA IL VOTO ALLA CAMERA – 12 SENATORI E 6 DEPUTATI ALL'ESTERO

“Oggi alla camera, con 395 voti a favore, 29 contro e 53 astenuti è passato l'emendamento costituzionale per cui i senatori eletti all'estero vengono aumentati a 12 ed abbinati ai 6 deputati alla camera”.
“Il buon senso è prevalso” ha detto Arnold Cassola e anche Rifondazione Comunista ha modificato il suo no con un voto di astensione. Non così la Lega che ha continuato a votare contro i rappresentanti italiani all’estero, dichiarando che sono “inutili” e “dannosi”.
Arnold Cassola ha risposto che sarà il popolo italiano a decidere chi sono gli eletti “inutili” e “dannosi”, se quelli eletti all'estero che amano l'Italia o quelli della lega che negano l'Italia per dichiararsi celtici o padani.

Cassola (Verdi) presenta un’interrogazione scritta sulla situazione dei frontalieri

Arnold Cassola (Verdi, eletto in Europa) ha presentato un’interrogazione parlamentare al Ministero degli Esteri sulla situazione dei frontalieri italiani.

Infatti, in seguito all’approvazione dei tre Ordini del Giorno presentati all'Assemblea plenaria del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE), il deputato verde ha ritenuto opportuno sottolineare quanto sia importante prendere dei provvedimenti concreti riguardo alla problematica fiscale che interessa i lavoratori frontalieri.

“Ogni anno viene messa in discussione la certezza di equità fiscale per i frontalieri” ha dichiarato Cassola, che auspica una situazione stabile.

L’interrogazione a risposta scritta presentata da Cassola tiene presente anche della necessità di riavviare il contratto nazionale di lavoro per i lavoratori edili in Svizzera e garantire la retrocessione all’INPS della parte di contributi trattenuti sugli stipendi dei frontalieri necessari per pagare le loro indennità di disoccupazione.

Lascia un commento