Barack Obama, premio Nobel per la pace, ma mi faccia il piacere!

Il premio Nobel per la pace appassionato della guerra, Barack Obama pensa che il mondo sia popolato da allocchi che si bevono le balle che va raccontando: “Il regime di Assad è responsabile del peggior attacco con armi chimiche del ventunesimo secolo”. Infatti i siriani sono tutti estinti, in Siria c’è rimasto solo Assad. “Noi siamo gli Stati Uniti e non possiamo chiudere gli occhi davanti alle immagini che abbiamo visto”. Gli americani, quando nel 2004 hanno bombardato col fosforo bianco la città di Falluja, in Iraq, avevano gli occhi bendati. E ignorano che il bilancio delle vittime civili non si limita alla persone rimaste uccise in quel bombardamento ignobile, giacché negli ultimi anni sono cresciuti in modo esponenziale il numero di deformazioni e malattie genetiche. Le armi al fosforo bianco e i proiettili all’uranio impoverito, usate dagli americani non sono armi chimiche, per il semplice motivo che le hanno usate gli americani. Il nostro premio Nobel appassionalo della guerra ha detto anche con spudorata disinvoltura che la armi chimiche potrebbero cadere nelle mani di gruppi terroristici che vogliono “farci del male”. Ecco perché ci tiene tanto a fare questa guerricciola: i bombardieri si calano sul territorio siriano, prendono le armi chimiche e se le portano via. E gli allocchi del mondo intero possono dormire sonni tranquilli. Barack Obama, premio Nobel per la pace, ma mi faccia il piacere!
Renato Pierri

Lascia un commento