Napoli: ripristinate il bigliettaio sui mezzi pubblici!

Napoli: ripristinate il bigliettaio sui mezzi pubblici!

Un gruppo su Fb al link: https://www.facebook.com/groups/bigliettaionapoli/

 

 

            ” Stando alle statistiche pubblicate in questi giorni mediamente il 60% dei napoletani, seppure con diversificazioni da quartiere a quartiere della Città, non paga il ticket per usufruire del trasporto pubblico su gomma. Al riguardo, visto il fallimento di tutte le iniziative messe in campo, anche in un recente passato, per combattere il grave fenomeno con ripercussioni immaginabili sulle casse dell’azienda napoletana per la mobilità, reputo che l’amministrazione comunale partenopea, sindaco e assessore al ramo in testa, debbano assumere iniziative non più procrastinabili per combattere questa piaga “. A intervenire ancora una volta sul tema è Gennaro Capodanno, ingegnere, presidente del Comitato Valori collinari e del trasporto pubblico, fondatore sul social network Facebook di un gruppo che chiede il ripristino del bigliettaio a bordo dei mezzi pubblici al link https://www.facebook.com/groups/bigliettaionapoli/  .

 

            “ L’evasione sui mezzi di trasporto pubblico  – puntualizza Capodanno – è una battaglia difficile da sostenere, e con esiti incerti, se combattuta con armi spuntate  o limitate nel tempo, con controlli che, per ovvie ragioni, legate tra l’altro all’entità del personale disponibile e ai corrispondenti costi a carico dell’azienda, non possono essere estesi a tutta indistintamente la rete del trasporto pubblico interessata e per l’intera durata del servizio “.

 

            “ Sono dell’avviso – prosegue Capodanno – che l’unica strada da percorrere per risolvere, in maniera definitiva, questo annoso problema, facendo sì che a Napoli tutti i passeggeri si muniscano del titolo di viaggio, sia quella di ripristinare la figura del bigliettaio su autobus, filobus  e tram, a partire dalle linee su gomma con maggiore affluenza. In questo modo non solo si sconfiggerebbe definitivamente un fenomeno che raggiunge punte record nel capoluogo partenopeo, dal momento che, a livello nazionale, la media di questo tipo di evasione si aggira intorno al 15%, ma si garantirebbe una maggiore sicurezza ai passeggeri di tutti i mezzi di trasporto pubblico interessati, anche rispetto al noto fenomeno del borseggio. Inoltre la presenza del bigliettaio potrebbe contribuire a scoraggiare, sui mezzi adibiti al pubblico trasporto, gli atti vandalici, le violenze e le aggressioni, sovente alla ribalta delle cronache, pure da parte delle cosiddette baby gang “.

Lascia un commento