Newsletter Fondazione Italia USA

La Fondazione Italia USA, a seguito delle disposizioni governative, ha sospeso temporaneamente i propri eventi. Stiamo però lavorando per i prossimi appuntamenti, tra cui il Premio America, promosso ogni anno presso la Camera dei Deputati. Un riconoscimento di grande valore civile ed istituzionale, il cui obiettivo è riconoscere e stimolare iniziative ed opere volte a favorire i rapporti tra Europa e Stati Uniti d’America. Saranno quindi premiate alte personalità di chiara fama, di assoluta eccellenza nei rispettivi campi di interesse ed attività, che si siano distinte per il loro operato ed abbiano raggiunto importanti risultati a favore dell’amicizia transatlantica.

Tra i premiati delle scorse edizioni ricordiamo Andrea Bocelli, Paul Bremer, Carla Fendi, Gianni Letta, Carlo Cracco, Emanuele Filiberto di Savoia, Oscar Farinetti, Alberto Angela, Brunello Cucinelli, Bebe Vio, Mario Andretti, Enrico Vanzina, Silvio Garattini, Tony Renis, Anders Fogh Rasmussen, Manuel Agnelli, Gianni Riotta, Edward Luttwak, Alan Friedman, Carlo Rossella, Mario Moretti Polegato, Laura Biagiotti, Joe Bastianich, José Maria Aznar, Bruno Vespa, Alessandro Benetton, Margherita Missoni, Giovanni Allevi, Lucia Annunziata, Luca Cordero di Montezemolo, Alberta Ferretti, Christian De Sica, Ennio Morricone, Beatrice Trussardi, Umberto Veronesi, Renzo Arbore, Renato Balestra, Maria Grazia Cucinotta, Alain Elkann, Paolo Limiti, Gualtiero Marchesi, Paolo Mieli, Monica Maggioni, Paolo Nespoli.

La XII edizione del Premio si terrà a Roma, presso la Camera dei Deputati, il prossimo 8 ottobre 2020. Il premio consiste in una pregiata opera esclusiva in argento, bronzo rosa e palladio realizzata dal maestro orafo Gerardo Sacco. E’ possibile sottoporre candidature per la premiazione, con una breve motivazione, inviando una email entro il 30 maggio 2020.

La Fondazione Italia USA nasce per testimoniare l’amicizia tra gli italiani e il popolo americano ed intende svolgere un ruolo pubblico con carattere apartitico al di qua e al di là dell’Atlantico. L’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma ha partecipato ufficialmente all’atto costitutivo della Fondazione, rappresentata dal ministro consigliere per gli affari pubblici. Questa comunicazione ti viene inviata in quanto il tuo indirizzo è presente negli archivi della Fondazione.

Lascia un commento