Berlusconi, fidarsi di Salvini? Che figura da educanda, caro Cavaliere. Salvini non si è mai fidato né di te né di Paolo Romani

Salvini ha fregato letteralmente Berlusconi.

Ha fatto come gli pareva. Altro che regista Berlusconi del centro destra. Il leghista ha fatto credere a Berlusconi che tutto era a posto per tenerlo buono, andare alle elezioni, fregargli i voti e vincere. Poi l’ha buggerato votando contro Paolo Romani candidato per il centro destra al Senato scegliendo Anna Maria Bernini. Schiaffo in faccia.

Questo stile è molto noto negli ambienti della politica. D’altronde lo stesso Berlusconi ne ha fatto uso. Non per ultimo l’atteggiamento tenuto nei riguardi di parlamentari non ricandidati. Basti pensare ad Antonio Razzi che, fino a quando gli ha fatto comodo, lo chiamava spesso poi neanche una telefonatina per indorargli la pillola dell’esclusione dalle liste elettorali quando sarebbe bastata una ragionevole bugia.

Paolo Romani è vittima del sistema adottato anche da Forza Italia e chi è causa del suo male pianga sé stesso.

Il diritto, dice un vecchio proverbio, perì per mano di un fesso posto che Il diritto sia Berlusconi e Salvini il fesso.

Da questa vicenda può dedursi facilmente la fine di Forza Italia senza brillantezza né idee, né uomini che non siano sempre gli stessi oramai consumati dal loro stesso brodo, noiosi ed inutili.

Caro Berlusconi, buona giornata.

Lascia un commento