FRATOIANNI (LIBERI E UGUALI) A 24MATTINO SU RADIO 24: SURREALE PARLARE DI PROROGATIO PER GENTILONI

Siamo di fronte a un fatto un po' surreale, perché tutti sanno che il governo uscente, persino qualora si dimettesse, resterebbe in carica fino all'insediamento di un nuovo governo per gli affari correnti. Dunque, non siamo di fronte a una novità. Questa discussione rischia di cancellare dall'attenzione del dibattito pubblico i contenuti, le proposte, i programmi che le singole forze avanzeranno in campagna elettorale. Discutere oggi di quello che accadrà dopo, prima ancora perfino che i programmi vengano presentati, che la campagna elettorale cominci, dà il senso di come discute questo Paese”. Sono le parole di Nicola Fratoianni, Liberi e Uguali, che, ai microfoni di 24 Mattino di Luca Telese e Oscar Giannino su Radio 24, prova a spiegare come funzionerebbe la prorogatio, che pure Berlusconi ha evocato per il governo Gentiloni. Fratoianni aggiunge ancora: “Io sono del tutto contrario alla continuità di un governo i cui contenuti e le cui scelte non mi convincono in nessun modo, un governo che ha espresso la massima continuità con i governi di questa legislatura e che noi abbiamo avversato in Parlamento e nel Paese. Ma la verità è che dopo le elezioni misureremo forze e contenuti. Se ci sarà la possibilità di formare altre maggioranze si formeranno, altrimenti io credo che si dovrà tornare alle elezioni e su questo costruire un'altra maggioranza”.

VITO (FI) A 24MATTINO SU RADIO 24: NESSUN GOVERNO COL PD. BERLUSCONI HA SOLO RICORDATO LA PRASSI

Il presidente Berlusconi ha detto una cosa ovvia, io non capisco davvero perché stia suscitando tanto scalpore. Lo dice la Costituzione e il presidente Berlusconi ha ripetuto semplicemente questo: il governo in carica del premier Gentiloni resta in carica fino alla formazione di un nuovo governo. Se non si dovesse formare nessun nuovo governo, ma questo non accadrà, si torna al voto”. Sono le parole di Elio Vito, ex capogruppo di Forza Italia, che, ai microfoni di 24Mattino di Luca Telese e Oscar Giannino su Radio 24, prova a spiegare l'istituto della prorogatio, per poi precisare: “Il centro-destra punta a vincere le elezioni e siamo convinti di poter vincere le elezioni. Siamo oggi, lo sapete, la principale coalizione del Paese e abbiamo le carte in regola da un punto di vista di contenuti, di programma, ma anche da un punto di vista di consenso per poter vincere le elezioni e avere una maggioranza autosufficiente. Noi non vogliamo sostenere nessun governo con il Pd, né tanto meno la continuità del governo Gentiloni, ma Gentiloni resterà in carica fino alla formazione del nuovo governo che sarà un governo di centrodestra”.

Lascia un commento