INSIEME per gli italiani: Venghino signori venghino al mercato delle schede elettorali. VOTO ELETTRONICO BASTA COMMERCIO DI SCHEDE ELETTORALI ALL’ESTERO

Che schifezza! Lo abbiamo visto tutti in televisione alle Iene cosa succede quando si vota all’estero. Esiste un vero e proprio mercato purtroppo di schede che vengono accaparrate in massa e poi votate tutte insieme. Quale migliore cuccagna. Presa in questo modo la notizia che poi notizia non è perché sono anni ed anni che noi di INSIEME per gli italiani lo denunciamo, si possono dare due spiegazioni. La prima è che vi sono personaggi che sui territori gestiscono un mercato truffaldino e smerciano, vendono e rubano plichi elettorali; la seconda è che chi regala, vende o affida la propria scheda elettorale ad altri significa che delle elezioni in Italia e delle elezioni dei parlamentari nella Circoscrizione Estero non gliene frega un fico secco. Questi ultimi meriterebbero di essere esclusi dalle liste elettorali italiane perché indegni dell’essere umano in quanto tale vendendo un diritto inviolabile. Ma non è assai significativo che solo noi di INSIEME per gli italiani vogliamo il VOTO ELETRONICO per evitare finalmente brogli a go go? In Parlamento giacciono cataste e cataste di proposte di legge per mettere al sicuro il voto all’estero sempre basato sull’uso però di plichi e schede a domicilio. Nessuna di queste prevede il voto elettronico. PERCHÈ? Per noi di INSIEME per gli italiani il VOTO ELETTRONICO è una priorità assoluta. VOTATECI E LO VEDRETE.

Lascia un commento