Lotti farmaco salvavita ritirati dalle farmacie. Difetto potenziale in un componente del dispositivo autoiniettabile

La Società Meda Pharma, ha comunicato oggi che sta provvedendo al ritiro volontario e precauzionale dal mercato di alcuni lotti della specialità medicinale FASTJEKT nelle seguenti confezioni: FASTJEKT*BB 1SIR 165MCG 2,05M – AIC 028505028 – lotti nn. 5ED824R scad. 4/2017 5ED824AJ scad. 4/2017 6ED117M scad. 8/2017 FASTJEKT*AD 1SIR 330MCG 2,05ML – AIC 028505016 – lotto n. 6FA293F scad. 9/2017. Il provvedimento, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, si è reso necessario a seguito della ricezione di due precedenti reclami fuori dall’Italia per mancata attivazione del dispositivo a causa di un difetto potenziale in un componente. Entrambi i reclami sono legati ad un singolo lotto, non commercializzato in Italia, che è stato precedentemente richiamato. Il richiamo, tuttavia, è stato ampliato per includere ulteriori lotti come una misura precauzionale. L'autoiniettore FASTJEKT è utilizzato per il trattamento d'urgenza delle reazioni allergiche a punture d'insetti, ad alimenti, a farmaci e ad altri allergeni in pazienti a rischio accertato di shock anafilattico. FASTJEKT è un prodotto di primo intervento e non sostituisce il successivo trattamento medico.

Lecce, 5 aprile 2017

Giovanni D’AGATA

Lascia un commento