PROMOZIONE Musica: IL SEGRETO DI CHET BAKER con M. Popolizio e J. Girotto – Teatro ragazzi La gabbianella e il gatto e ANELANTE REZZA-MASTRELLA speciale Capodanno

TEATRO VASCELLO ROMA

SPECIALE PROMOZIONE VALIDA PER UN MINIMO DI DUE PERSONE

lunedì 28 dicembre h 21: 1 biglietto speciale a 5€ e 1 a 15€ prenotati subito a wlmailhtml:{EF2C43CA-667A-4E94-A1BA-6C0EAE9680CB}mid://00000542/!x-usc:mailto:promozione@teatrovascello.it 065898031 per IL CONCERTO

IL SEGRETO DI CHET BAKER

Reading-spettacolo ispirato a Chet Baker
tratto dal testo E nemmeno un rimpianto – Il segreto di Chet Baker di Roberto Cotroneo
voce recitante Massimo Popolizio
musiche eseguite dal vivo da Javier Girotto
cura registica Teresa Pedroni

Una serata che si prefigge di offrire la magia dell'incontro tra la letteratura e la musica. Un omaggio al grande Chet Baker con lo straordinario interprete Massimo Popolizio e l'eclettico e sensibile saxofonista Javier Girotto, insieme per ricreare l'atmosfera evocata dalle pagine emozionanti dell'autore Roberto Cotroneo su di un personaggio mitico come il trombettista Chet Baker. Il rapporto tra la lettura attoriale e la lettura musicale impegnate a tessere una partitura che esprima al suo meglio le possibilità e i sottotesti nascosti nell'opera letteraria. La premessa di questo romanzo è finzione. Ma di quella finzione che nella musica trova la possibilità di esistere: un musicista dato per morto, che in realtà è ancora vivo e si è nascosto al mondo. Baker non si è suicidato nel 1988 ad Amsterdam, dopo una vita trascorsa a suonare la tromba, cantare con quella sua voce fragile e commovente, e a lottare con la droga. Si è ritirato nel Salento a vivere come un eremita sulla via indicata dal mistico Gurdjieff. Sulle note di My funny Valentine il narratore e protagonista della storia si mette alla ricerca del genio. Cotroneo nelle pagine vibranti e appassionanti del libro, sospese tra realtà e immaginario, sviluppa il suo viaggio misterioso nella musica e nella poetica di questo grande protagonista del jazz, viaggio che funge da specchio al percorso stesso del protagonista del romanzo, assurgendo a vero e proprio viaggio iniziatico alla ricerca di se stessi.

TEATRO RAGAZZI

a grande richiesta torna lo spettacolo per le famiglie

LA GABBIANELLA E IL GATTO di Luis Sepùlveda, regia Maurizio Lombardi

Traduzione, adattamento Manuela Kustermann

dal 19 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016
26 dicembre h 17

27 dicembre h 15
2 gennaio h 17

3 gennaio h 15

repliche straordinarie 4-5 gennaio h.17 e

SPECIALE BEFANA mercoledì 6 gennaio h 17

Con Valentina Bonci, Isabella Carle, Matteo Di Girolamo, Marco Ferrari, Chiara Mancuso, Valerio Russo, Pierfrancesco Scannavino e Maya Vassallo

Scene e costumi Clelia Catalano

Musiche originali e canto dal vivo

Prezzi: Teatro Ragazzi – Il Vascello dei Piccoli: adulti: €10,00, ridotto € 8,00 bambini e per matinée prenotati subito a wlmailhtml:{EF2C43CA-667A-4E94-A1BA-6C0EAE9680CB}mid://00000542/!x-usc:mailto:promozione@teatrovascello.it 065898031 – 065881021

<< Fallo per noi gatti. Non abbiamo mai volato : sii tu il primo gatto volante!! »

(Zorba cerca di convincere Fifì a spiccare il volo)

La Compagnia dei giovani del Teatro Vascello,adatta in modo originale la fiaba di Luis Sepúlveda divertendosi ad introdurre speciali effetti scenografici per rendere più suggestiva ed avvincente la storia, rendendo la trama più efficace e adatta ai problemi dell'ecologia e dell'ambiente. Lo spettacolo si avvale di coreografie e canzoni che gli attori eseguono dal vivo. La regia fresca e nuova permette di coinvolgere non solo i bambini ma anche gli adulti in un divertimento teatrale dove il lavoro sul corpo dell'attore è il vero protagonista.

TEATRO VASCELLO

Fino al 17 gennaio 2016
dal martedì al sabato h 21 domenica h 18
SPECIALE CAPODANNO 31 DICEMBRE dalle h 20

Riposo i lunedì, e igiorni 24-25-29 dicembre 2015 e il 12 gennaio 2016

una produzione TSI La Fabbrica dell'Attore Teatro Vascello Fondazione TPERezzaMastrella

ANELANTE
di
Flavia Mastrella Antonio Rezza
con
Antonio Rezza
e con
Ivan Bellavista, Manolo Muoio, Chiara A. Perrini, Enzo Di Norscia
(mai) scritto da
Antonio Rezza
habitat di
Flavia Mastrella
assistente alla creazione
Massimo Camilli
disegno luci
Mattia Vigo
organizzazione
Stefania Saltarelli
macchinista
Andrea Zanarini


In uno spazio privo di volume, il muro piatto chiude alla vista la carne rituale che esplode e si ribella.
Non c'è dialogo per chi si parla sotto. Un matematico scrive a voce alta, un lettore parla mentre legge e non capisce ciò che legge ma solo ciò che dice. Con la saggezza senile l'adolescente, completamente in contrasto col buon senso, sguazza nel recinto circondato dalle cospirazioni. Spia, senza essere visto, personaggi che in piena vita si lasciano
trasportare dagli eventi, perdizione e delirio lungo il muro. Il silenzio della morte contro l'oratoria patologica, un contrasto tra rumori, graffi e parole risonanti. Il suono stravolge il rimasuglio di un concetto e lo depaupera. Spazio alla logorrea, dissenteria della bocca in avaria, scarico intestinale dalla parte meno congeniale”.
A.R. F.M.

CAPODANNO 31 DICEMBRE 2015 H 21
Programma: dalle h 20 Apericena
21.30 spettacolo
23.30 brindisi con dolci NATALIZI per festeggiare il capodanno costo della serata 60 euro

info e prenotazioni wlmailhtml:{EF2C43CA-667A-4E94-A1BA-6C0EAE9680CB}mid://00000542/!x-usc:mailto:promozione@teatrovascello.it 065881021 – 065898031

Biglietteria:
Intero € 20,00
Ridotto over 65 € 15,00
Ridotto studenti € 12,00 e gruppi di un minimo di 10 persone, i biglietti per i gruppi devono essere ritirati un giorno prima da un capogruppo
Servizio di prenotazione € 1,00 a biglietto Abbonamento libero a 10 spettacoli a scelta € 100,00

TEATRO VASCELLO

dal 22 al 31gennaio 2016 dal martedì al sabato h 21 domenica h 18 info e prenotazioni wlmailhtml:{EF2C43CA-667A-4E94-A1BA-6C0EAE9680CB}mid://00000542/!x-usc:mailto:promozione@teatrovascello.it 065881021 – 065898031

Teatro Franco Parenti/Sonia Begamasco

IL BALLO
racconto di scena ideato e interpretato da Sonia Bergamasco
liberamente ispirato a Il ballo di Irène Némirovsky

Sonia Bergamasco, Premio Eleonora Duse 2014

Il ballo, pubblicato con grande successo nel 1930, è uno dei racconti più crudeli e affascinanti di Irène Némirovsky, brillante scrittrice di cui recentemente si è riscoperto lo straordinario valore. Qui l'autrice reinterpreta la fiaba di Cenerentola attraverso la storia del complesso e tormentato rapporto tra una madre egoista e ambiziosa, Rosine e la figlia adolescente Antoinette. Al centro della vicenda lo sfarzoso ballo che Rosine, proveniente da una famiglia piccolo borghese arricchita, organizza in casa senza badare a spese mossa da un irrefrenabile desiderio di rivalsa e affermazione sociale. Dal ballo viene esclusa però Antoinette la quale, dopo quattordici anni di mancanza d'amore, vivrà questo divieto come l'ultimo affronto e diverrà l'artefice di una spietata vendetta. Queste pagine, acute e penetranti, raccontano la storia di una piccola crudeltà sviscerando un tema doloroso venato di una corrente sotterranea di tenerezza.
Sonia Bergamasco, attrice colta e raffinata, ha compreso la forza e la profondità di questo testo e lo ha trasformato in un monologo a più voci rivelando con delicatezza ed eleganza, attraverso un gioco di specchi, l'illusione, la rabbia e il disamore di tutti i personaggi.
L'attrice, sempre sostenuta dal Teatro Franco Parenti, dopo il successo dello spettacolo “Karenina” nato da una riflessione sull'infelicità, affronta ora questa nuova sfida.

SOSTIENI LA CULTURA VIENI AL TEATRO VASCELLO

Il Teatro Vascello ha aperto un nuovo spazio Bar l'ART THEATRE BIO BISTRO' aperto dalle 11 alle 23 propone : aperitivi, vino, cibo veg, cucina crudista, estratti, centrifughe e smootie, tanti canapè veg, tisane, tè dal mondo, yoga, , musica, laboratori sensoriali miele/olio, etica, mostre d'arte; a questo riguardo si è aperta la nuova mostra di Opere collage di Massimo Fedele dal Titolo Frammenti che sarà godibile dal 14 dicembre e il 21 dicembre h 20.30 ci sarà anche il suo spettacolo mostra presso il Bio Bar vi aspettiamo!

Info 065881021 Teatro Vascello Via Giacinto Carini 78 Monteverde Roma

Come raggiungerci: Il Teatro Vascello si trova in Via Giacinto Carini 78 a Monteverde Vecchio a Roma sopra a Trastevere, vicino al Gianicolo.

Con mezzi privati: Parcheggio per automobili lungo Via delle Mura Gianicolensi, a circa 100 metri dal Teatro. Parcheggi a pagamento vicini al Teatro Vascello: Via Giacinto Carini, 43, Roma tel 06 5800108; Via Francesco Saverio Sprovieri, 10, Roma tel 06 58122552; Via Maurizio Quadrio, 22, 00152 Roma tel 06 5803217, Via R. Giovagnoli, 20,00152 Roma tel 06 5815157

Con mezzi pubblici: autobus 75 ferma davanti al teatro Vascello che si può prendere da stazione Termini, Colosseo, Piramide, oppure: 44, 710, 870, 871. Treno Metropolitano: da Ostiense fermata Stazione Quattro Venti a due passi dal Teatro Vascello

IL TEATRO VASCELLO SEGNALA: Andrea Rivera al Teatro SALA 1 dal 22 dicembre al 3 gennaio e dal 7 gennaio al 10 gennaio e SPECIALE CAPODANNO info wlmailhtml:{EF2C43CA-667A-4E94-A1BA-6C0EAE9680CB}mid://00000542/!x-usc:mailto:promozione@salaunoteatro.com

In qualsiasi momento potrete accedere ai vostri dati e chiederne la correzione, l'integrazione, la cancellazione o il blocco Ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. n. 196/2003, rispondendo a questa e.mail e scrivendo all'interno del messaggio 'cancella'

Lascia un commento