Ultimo concerto della rassegna “DOMENICA in MUSICA” alla Pinacoteca di Ascoli Piceno

Domenica 29 Novembre, alle ore 11, alla Sala della Vittoria della Pinacoteca di Ascoli Piceno si terrà il concerto di chiusura della rassegna “Domenica in Musica” curata dalla compositrice Ada Gentile ed organizzata dai Clubs delle SOROPTIMIST e dei LIONS HOST con il patrocinio del Comune. Sarà di scena una pianista sedicenne, LAVINIA BERTULLI , che è iscritta al decimo anno di pianoforte , con la Prof.ssa Giovanna Prestia, al Conservatorio Cherubini di Firenze e che, nel novembre 2014, è stata ammessa, con una borsa di studio, alla prestigiosa Accademia di Piano di Imola dove ha come tutor il M.o Andrè Gallo. Ha partecipato a numerose masterclasses con i Maestri Marian Mika, Enrico Pace, Bruno Canino, Igor Roma, Marco Di Bari e Pietro Rigacci. Si è esibita, in veste di solista, con l’Orchestra del Conservatorio Cherubini nel novembre 2012 eseguendo il concerto di Grieg e, nel novembre 2014, il concerto triplo di Beethoven . Nell’aprile 2015 è stata invitata ad eseguire la Sonata n.5 di Skrjabin al Convegno organizzato dal Conservatorio Cherubini in collaborazione con il Centro Studi Skrjabin di Bogliasco. Ha ottenuto il primo premio al Concorso della Riviera Etrusca, al Concorso Musicale del Chianti, a Piove di Sacco, al “Città di Bardolino”, al Concorso Rospigliosi, al Concorso Riviera della Versilia ed il Premio Speciale Margherita Gallini per la migliore esecuzione di un brano di Chopin al “Premio Crescendo”. Nel Giugno 2015 , al Concorso Maria Giubilei di Sansepolcro, ha vinto una borsa di studio per il Corso del M.o Aquiles delle Vigne al Mozarteum di Salisburgo. Si esibisce anche in duo con il violoncellista Giovanni Inglese con il quale ha suonato in occasione della consegna della targa UNESCO all Villa Medicea del Poggio Imperiale, al Museo di Villa Bardini, alla St.Mark Curch di Firenze ed alla Villa di Groppoli. Nel concerto di Ascoli la Bertulli proporrà all’ascolto opere di Beethoven, Chopin, Skrjabin e Rachmaninov. Presentazione di Andrea Parissi. L’ingresso è libero.

Lascia un commento