Progetto per l’evoluzione della Comunita’ Italiana nel New England. Finalmente…, a Boston “dopo 10 anni” gli Italiani all’Estero Votano per il rinnovo del COM.IT.ES.

Nella Comunita’ Italiana operativa nel New England, quest’anno, ovvero alla data del 19 settembre u.s. sono state indette le elezioni per il rinnovo dei COM.IT.ES. [Comitati degli Italiani all’Estero]. Le precedenti elezioni furono indette nel 2004, questo anomalo ritardo in quanto le avrebbero dovuto organizzare 5 anni fa, ovvero nel 2009, ma innumerevoli rinvii per giustificati motivi nonche’ da molteplici problemi politici [crisi finanziarie, economiche e tanti governi formati da Silvio Berlusconi, Monti, Letta e Matteo Renzi], quindi con il DECRETO CONSOLARE e in conformita’ relativa la legge del 23 ottobre 2003, n. 286, “Norme di cui fa riferimento alla disciplina dei Comitati degli Italiani all’Estero”, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n 250 del 27 ottobre 2003 e visto il D.P.R. del 29 dicembre 2003, n.395, recante il relativo regolamento di attuazione. Visto il messaggio ministeriale del 18 settembre 2014, con cui il Ministro degli Affari Esteri e della cooperazione Internazionale autorizza il titolare dell’Uff. Consolare ad indire le elezioni dei Comitati degli Italiani all’Estero. per il giorno 19 dicembre 2014 per l’elezioni dei consiglieri del Comitato degli Italiani all’Estero [COM.IT.ES.], della circoscrizione consolare in Boston. I consiglieri da elggere sono 12 (dodici) in dipendenza della consistenza della collettivita’, come riportato dall’articolo 5, comma 1 della legge 286/2003.
A questo punto, si presume votara’, [perche’ il voto e’ un diritto dovere], quindi dovra’ far pervenire al Consolato una domanda firmata d’iscrizione nell’elenco elettorale, allegando fotocopia di un documento d’identita’. La domanda e’ individuale, ogni elettore dovra’ inviare la propria domanda di partecipazione al voto. Potete utilizzare il modello allegato di cui fa riferimento la lettera, che a Lei e’ stata inviata dal Consolato in Boston. Quindi, dopo averla firmata, singolarmente la domanda la rispedisca immediatamente via posta ordinaria, perche’ deve arrivare al Consolato entro il 19 novembre. Poi, entro il 29 novembre il Consolato inviera’ per posta ai soli elettori che abbiano richiesto il plico elettorale. Contenente la scheda per per esprimere il Suo voto e una busta gia’ affrancata e la rispedisca quanto prima possibile, perche’ la busta contenente il Suo Voto deve arrivare al Consolato entro il 18 dicemebre. 2014.
Detto questo, annuncio a Lei ed all’elettorato della comunita’ italiana nel New England ed in particolare quello nel Massachusetts, USA, che l’autore di questo articolo d’introduzione come primo contatto elettorale, che il mio nome e’ Michele Frattallone, Consigliere gia’ eletto nel Comitato degli Italiani all’Estero COM.IT.ES., attualmente dimissionario. sono ufficialmente candidato nella Lista Civica Uniti per Boston. Per eventuali informazioni telefonate ai seguenti numeri: 781-560–7086, se per qualsiasi motivo risponde la segreteria telefonica, menzioni il Suo mome con un messaggio; per cose urgenti al n.: 617–725–1073; o un e-mail al mio indirizzo elettronico: michelefrattallo@aol.com
Quindi, se Lei crede al mio modesto operato positivo, che a breve inviero’ separamente la documentazione in sintesi di tutto quello che ho potuto promuore ed organizzare per la Comunita’ Italiana e soprattutto impegnandomi personalmente da oltre 20 anni nel promuovere d attivita’ culturali nel settore dell’associazionismo, sostenitore per la diffusione della lingua e della cultura italiana e senza alcun compenso. Mi auguro che non manchera’ il Suo importante appoggio, affinche’ possa essere rieletto e continuare a collaborare nell’ambito del Comitato degli Italiani all’Estero [COM.IT.ES.]. Tali elezioni sono esclusivamente mirate ai rinnovi dei COMITES operativi in tutto il Mondo, ovvero, dove vi e’ la Rappresentanza diplomatico-consolare e soprattutto da una presenza consistente di cittadini italiani. E’ opportuna una mia osservazione, che in questo lasso di tempo a Roma, si sabbero dovute fare tante cose, ovvero riformare alcune norme, regole e nuovi provvedimenti per vigilare ed assicurare che i voti non diventassero oggetto per una facile preda ovvero possibili dirottamenti di voti in una direzione preventivamente programmata per opera di furfantelli a danno di un regolare flusso di voti, che nel caso specific, l’esercizio di voto per ogni siongolo individuo vota per corrispondenza, indipendentemente da qualsiasi luogo o localita’ in cui potrebbero trovarsi nel momento che esprimono il loro voto, quindi non vincolati agli indirizzi di loro residenza, in tal caso mi auguro che non si verifichi, ma e’ errato sottovalutarlo perche’ vi e’ senza alcun dubbio il serio pericolo che moltissimi voti potrebbero essere indirizzati e pilotati a favore di alcuni a danno per altri, falsandone i risultati di tali elezioni. Ritengo utile riportare una sintesi per sapere cos’e questo COM.IT.ES.:
Detti COM.IT.ES., sono organi elettivi che rappresentano le esigenze dei cittadini italiani residenti all’estero nei rapporti con gli Uffici consolari, con i quali collaborano per individuare le necessita’ di natura sociale, culturale e civile delle collettivita’ Italiane.
I COM.IT.ES., in collaborazione, oltre che con le Rappresentanze diplomatico-consolari, anche con le Regioni e le autonomie locali, nonche’ con Enti e Associazioni operanti nella circoscrizione consolare, promuovono, nell’interesse delle collettivita’ italiana, tutte quelle iniziative ritenute opportune in materia di vita sociale e culturale, aasistenza sociale e scolastica, formazione professionale, settore ricreativo e tempo libero.
I COM.IT.ES, d’intesa con le Autorita’ diplomatico-consolare, possono rappresentare le istanze della collettivita’ italiana residente nella circoscrizione alle Autorita’ e alle istituzioni locali.
La Rappresentanza diplomatico-consolare rende partecipe il COM.IT.ES. agli incontri ufficiali cone le autorita’ locali sulla questioni di interesse della comunita’ rappresentata, con esclusione di quelle che attengono ai rapporti tra Stati.
I COM.IT.ES., sono composti da 12 Consiglieri, per le collettivita’ fino a 100.000 cittadini italiani residenti nelle circoscrizione, o da 18 Consiglieri, per le collettivita’ composte da piu’ di 100.000 cittadini italiani residenti, nell’ambito della circoscrizione consolare. I Consiglieri dei COM.IT.ES. restano in carica 5 anni (cinque anni) e non percepiscono renumerazione per la loro attivita’. — Comunque, a breve seguira’ l’articolo: “che cosa s’intende per comunita’ “ e come dovrebbe essere organizzata la comunita’ italiana all’estero..
Boston, 22 ottobre 2014 – Un sincero grazie a tutti coloro che voteranno. On. Michele Ftattallone

Lascia un commento