CS SCHIRRU (PD): Cassa integrazione Italcementi

“È stata data risposta alla mia interrogazione dello scorso Marzo in merito alla situazione dell'Italcementi, che ha chiesto interventi di Cassa integrazione straordinaria per i propri dipendenti, e per verificare quali iniziative s’intendano attuare per la salvaguardia dei livelli occupazionali di tutti gli stabilimenti.

Il riscontro fornito dalla Sottosegretaria Guerra è stato soddisfacente più che altro per l'accordo raggiunto tra le parti sociali sull'avvio delle procedure di mobilità per quei lavoratori in prossimità del pensionamento, avendo previsto inoltre il reintegro in azienda in caso di mancanza dei relativi requisiti.

Resta la mia perplessità sulla reale efficacia del Consorzio obbligatorio Laterizi, citato dalla rappresentante del Governo. Una misura specifica per questo settore, che può promuovere l'efficientamento dei processi produttivi, la riduzione del loro impatto e la valorizzazione di qualità e innovazione dei prodotti, ma che ritengo non risolutiva per un effettivo contrasto alla crisi.

Ho ritenuto perciò utile riproporre all'attenzione del Governo la grave congiuntura del settore edilizio e le pesanti ricadute occupazionali che si sono determinate di recente, soprattutto nella regione Sardegna.

Ritengo che sia doveroso monitorare la situazione dell’Italcementi in modo puntuale e rigoroso, verificare l'andamento economico generale del settore e svolgere nel frattempo un'azione di sostegno nei confronti delle aziende del comparto, d'intesa con il Ministero dello sviluppo economico.
Solo così si può assicurare una ripresa positiva delle attività economiche coinvolte.”

Amalia Schirru

schirru_a@camera.it
www.amaliaschirru.it

Lascia un commento