STRAGE BRINDISI

Rimango impietrita difronte al vile atto perpetrato questa mattina a Brindisi, che ha già portato alla morte di una giovanissima studentessa e colpito altre otto. La tragedia odierna, a pochi giorni dal ventennale delle stragi di Palermo, impone a non considerare debellato lo strapotere mafioso, difronte al quale non bastano più le parole di condanna, occorre fermezza, coraggio e garanzia della sollecita individuazione dei responsabili.
on. Angela Napoli
Componente commissione parlamentare antimafia

Taurianova, 19 maggio 2012

Lascia un commento