On. Antonio Razzi (PT). Oggi si è tentato di costituire un comitato di tutti gli eletti all’estero

Roma, 15 dicembre 2011. Presso un noto ristorante della capitale si sono riuniti i parlamentari di Camera e Senato eletti nella Circoscrizione Estero assenti solo i senatori Fantetti, Giai ed il deputato Di Biagio.

Lo scopo è stato quello di costituire un Comitato retto da Amato Berardi, Gino Bucchino per l’America, Fabio Porta per l’America Latina che tenesse uniti tutti i parlamentari eletti all’estero e che facesse da interlocutore con i sottosegretari Catricalà e Malinconico per le questioni spinose che riguardano i connazionali residenti fuori confine: la chiusura di Rai Italia, le contribuzioni per l’editoria all’estero, la chiusura dei consolati e i fondi per la lingua e cultura italiana nel mondo.

Seppur da punti di vista diametralmente opposti, ha commentato Razzi, si è trovata una certa convergenza che fa ben sperare nell’efficacia di una politica congiunta e portare a casa dei risultati. La sola nota stonata, ha proseguito Razzi, è stato il rifiuto da parte del senatore Claudio Micheloni (PD) di sottoscrivere un comunicato congiunto se a quel comunicato fosse stata apposta anche la firma mia. Se queste sono le premesse, ha concluso, non c’è da stare molto allegri perché questa inopportuna dose di infantilismo prepolitico mina sul nascere qualsiasi buona intenzione futura.

On. Antonio Razzi
Via Uffici del vicario, 21
00186 Roma
Segreteria: Dott.ssa Francesca Testa
Tel. +39-06/67608166 Fax +39-06/67608750
E-mail: razzi_a@camera.it
Sito:

Lascia un commento