Parma stacca il biglietto per i playoff; Phelps trascina il Rimini; a Bologna e S.Marino basta una ripresa

I campioni d'Italia hanno sfruttato la partenza difficile di Escalona. L'Unipol s'impone con 10 punti al 5°, la T&A con cinque al 6° dopo aver sofferto un ottimo Noguera. I Pirati continuano a sperare grazie ad una gara accorta e ad un buon Sikaras

La Telemarket Rimini espugna per la seconda volta lo Jannella (6-2 il finale) contro unMontepaschi Grosseto che tiene testa agli avversari per metà incontro, ma che non riesce ad avvicinarsi più di tanto per l'ottimo comportamento di Sikaras. I Pirati, un punto alla volta hanno costruito la vittoria, sfruttando prima un triplo di Phelps (3/3), poi una base per far capitolare D'Amico, che ha chiuso le cinque riprese con due valide. I ragazzi di Catanoso, dopo essersi visti avvicinare dalla squadra di Vecchi, hanno allungato sfuttando il non felicissimo rilievo di Chris Cooper. Espulsi Cappuccini e Sgnaolin.
IL TABELLINO IL RESOCONTO COMPLETO
Il Cariparma stacca il biglietto per il girone di semifinale vincendo (7-4) a Nettuno contro la Danesi una gara pesantemente condizionata dal brutto inizio di partita di Escalona. Il partente di Bagialemani concede 5 punti nelle prime 2 riprese e i suoi sono costretti ad inseguire tutta la gara. Nettuno, per la verità, dimostra di crederci fino alla fine e costringe il Parma a sostituire Burlea al sesto. Cicatello però dà ai suoi un rilievo diverso da quello di giovedì e Leo D'Amico firma una salvezza da soli 3 lanci.
IL TABELLINO IL RESOCONTO COMPLETO
Al San Marino basta un inning (il sesto) per fare il bis sul fanalino Elettra Novara. La capolista è rimasta a zero per più di metà gara, bloccata dai lanci di Noguera ed ha dovuto aspettare il momento di difficoltà del mancino per rimontare il vantaggio piemontese (arrivato al quinto) e per prendere in mano la gara, tenuta peraltro sotto controllo da Tiago Da Silva. Il break decisivo è arrivato grazie a cinque valide, compreso il fuoricampo di Chapelli.
IL TABELLINO IL RESOCONTO COMPLETO
Con un quinto inning da 10 punti l'Unipol Bologna risolve la pratica di gara 2 contro i De Angelis Knights. La Fortitudo gioca tutto sulla potenza e colpisce ben 3 fuoricampo : Infante (un punto sul secondo lancio della partita) e Castellitto (2 punti) contro il partente Arismendi ed Ermini (3 punti) contro il rilievo Del Bianco.
Cillo firma la vittoria (13-2 il finale, in 7 inning) lanciando dopo 5 riprese la pedana a Ribeiro.
IL TABELLINO IL RESOCONTO COMPLETO

Lascia un commento