TRIDENTE: SAN LORENZO IN LUCINA, VIGILANZA SPETTA A REGIONE E COMUNE

L’attività di vigilanza in materia di Accordi di Programma è normata dall’art. 34 del D.lgvo 267/00. Tale attività è peraltro richiamata dall’art. 6 dell’Accordo di Programma sottoscritto in data 06.07.2009 fra il Comune di Roma e la Regione Lazio ed approvato con decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 778 del 13.10.2009. – lo scrive in una nota l'ufficio della direzione territorio e urbanistica della regione Lazio in merito alla questione del tridente , San Lorenzo in Lucina –
L’art. 6 prevede che il Collegio di Vigilanza sia costituito da rappresentanti del Comune e della Regione, cioè dagli Enti che hanno approvato il progetto

L’Accordo di riqualificazione di piazza San Lorenzo in Lucina tra le opere da realizzare, oltre a quelle private, prevede anche opere pubbliche le cui fasi attuative sono scandite da un cronoprogramma che stabilisce tempi e modalità.

In particolare le stesse dovevano iniziare per metà febbraio e l’ultimazione è prevista per dicembre 2011. Le opere pubbliche consistono nella ristrutturazione della viabilità del Tridente; lavori radicali proprio per la totale modifica della sezione stradale che vede coinvolti i sottoservizi e le utenze e che in fasi temporalmente diverse coinvolgono tutto il Centro Storico.

Di seguito il comunicato.

Emiliano Belmonte
Responsabile Ufficio Stampa

Vice-Presidente Regione Lazio
Assessore alle Politiche del Territorio e dell'Urbanistica

tel. 06.51688825 – 8908
cell. 3338851111 – 347.7375680
emiliano.stampa@gmail.com
www.lucianociocchetti.com

Lascia un commento