Mondiali Assoluti in Nuova Zelanda: domani notte scattano le batterie

ROMA, 29 ottobre 2010 – Domani sera, alle 23.05 ora italiana (le 10.05 di domenica 31 ottobre in Nuova Zelanda), parte ufficialmente il Mondiale di Lake Karapiro dove l’Italia schiera 63 atleti (14 della Nazionale Adaptive) per un totale di 19 equipaggi seguiti dai commissari tecnici Giuseppe De Capua (Senior Maschile), Josy Verdonkschot (Femminile), Giuseppe Polti (Pesi Leggeri Maschile) e Paola Grizzetti (Adaptive Rowing). Sono 808 gli atleti e 289 gli equipaggi giunti in Nuova Zelanda e provenienti da 49 nazioni.

Sarà il due senza pesi leggeri di Luca Motta e Giorgio Tuccinardi a gareggiare per primo mentre subito dopo toccherà ai doppi leggeri di Giulia Pollini ed Erika Bello, Lorenzo Bertini ed Elia Luini. Nella prima gara assoluta, c’è il quattro senza dei campioni mondiali under 23 Mario Paonessa, Francesco Fossi, Vincenzo Capelli e Andrea Palmisano, seguito poi dal quattro di coppia che vedrà protagonisti il capovoga Simone Raineri, Matteo Stefanini, Simone Venier e Luca Agamennoni, ripresosi giovedì da alcuni giorni di stop dovuti a un attacco influenzale. Dopo il quattro di coppia, sarà il momento del quattro senza pesi leggeri: Jirka Vlcek, Daniele Danesin, Andrea Caianiello e il capovoga Martino Goretti vogliono subito riprendere il discorso interrotto agli Europei (quarto posto) dopo il bronzo nelle due prove di Coppa del Mondo di Bled (Slovenia) e Lucerna (Svizzera). Poi in acqua i vicecampioni d’Europa Lorenzo Carboncini e Niccolò Mornati alle prese con gli avversari del due senza.

Il giorno successivo (inizio alle 22:05 di domenica 31 ottobre in Italia, le 10:05 di lunedì 1 novembre in Nuova Zelanda) si riparte con i recuperi dei due doppi pesi leggeri. Poi la vicecampionessa mondiale (bronzo agli Europei) Laura Milani (colpita dalla febbre nei primi giorni neozelandesi) sarà la prima azzurra in gara alle 23:17 nel singolo pesi leggeri, specialità nella quale subito dopo si misurerà Marcello Miani. Poi la parola passa ai doppi: prima le donne (Laura Schiavone ed Elisabetta Sancassani), poi gli uomini (Gabriele Cagna, Federico Ustolin). Va segnalato che negli ultimi dieci giorni la Sancassani si è fermata per colpa di un fastidioso mal di schiena.

Alle 2:05 di lunedì (le 14:05 locali) si apre anche il programma degli Adaptive con la singolista Tiziana Leobruni, il doppio di Silvia De Maria e Daniele Stefanoni, il ‘quattro con’ di Mahila Di Battista, Lucilla Aglioti, Luca Agoletto, Daniele Signore (tim. Alessandro Franzetti). E’ iscritto anche il ‘quattro con’ intellettivi (Giorgia Indelicato, Carlo Dal Verme, Francesco Borsani, Elisabetta Tieghi, tim. Alessandro Franzetti).

Per le altre quattro barche azzurre il via è previsto alle 23:29 di lunedì (le 11:29 in Nuova Zelanda): apre il due con dove il nuovo capovoga è Pierpaolo Frattini, subentrato a Rosario Agrillo per scelta tecnica, e scenderà in acqua con Paolo Perino e il timoniere Andrea Lenzi. Poi i due quattro di coppia leggeri femminile (Deborah Battagin, Enrica Marasca, Laura Milani, Erika Bello) e maschile (Franco Sancassani, Pietro Ruta, Fabrizio Gabriele, Stefano Basalini). Il giorno seguente tocca all’otto pesi leggeri (Luigi Scala, Davide Riccardi, Luca De Maria, Armando Dell’Aquila, Emiliano Ceccatelli, Gennaro Gallo, Livio La Padula, Bruno Mascarenhas, tim. Vincenzo Di Palma).

Lascia un commento