Mafia. Belisario: "Livatino martire della legalità , lo Stato sia presente"

Felice Belisario

“Alla vigilia del 20° anniversario dell’uccisione di Rosario Livatino, è doveroso ricordarne il sacrificio nella lotta contro la mafia, che rappresenta un alto esempio della coraggiosa dedizione di tanti magistrati per la difesa della giustizia senza alcun compromesso”.

Il Presidente dei senatori IdV Felice Belisario ricorda così il delitto del giudice Livatino, definendolo “un martire della legalità, che ha proseguito nelle proprie indagini antimafia nonostante l’assenza colpevole dello Stato, morendo solo e senza scorta. Noi dell’Italia dei Valori ci riconosciamo pienamente nei suoi principi.

Per questo” – ha aggiunto Belisario – “dobbiamo combattere ogni comportamento illegale a tutti i livelli della società, a partire da quelli che si vedono all’interno delle stesse Istituzioni. Abbiamo il dovere di affrontare la questione morale, potenziando le risorse alla lotta contro ogni forma di criminalità affinché chi, come ha fatto Livatino, ogni giorno lavora per rendere l’Italia una nazione sana, possa farlo con dignità sapendo che lo Stato è sempre al suo fianco”.

Lascia un commento