CONSOLATO D’ITALIA IN BRISBANE

Il Consolato d’Italia in Brisbane, insieme al Com.It. Es. per il Queensland e il Territorio del Nord e al GIA (Giovani Italiani d’Australia) ha dato vita ad un progetto che verra’ presentato in occasione della riunione Intercom.It.Es. di Brisbane, il giorno 19 marzo 2010.

Si tratta della pubblicazione di “Prima Fermata… Queensland – Informazioni per i viaggiatori”, edita dal Com.It.Es., frutto di comuni riflessioni e considerazioni derivanti dalle numerose richieste di assistenza che pervengono su base quotidiana al Consolato e al Com.It.Es..

Esso assume grande importanza non solo perche’ costituisce un esempio di efficace sinergia fra Consolato, Comites e GIA, ma anche per l’obiettivo che si prefigge: fornire un ausilio ai nuovi arrivati dall’Italia. Alcune recenti esperienze tragiche purtroppo occorse a giovani connazionali negli ultimi due anni hanno rafforzato la motivazione che si dovesse agire. Circa quattro mesi fa il Console Francesco Capecchi decise di convocare una riunione con il Presidente del Comites, Mariangela Stagnitti e con il Segretario del GIA, Avv. Fabio Orlando. A seguito di questa riunione e’ nato il progetto, che ha preso la forma attuale. Le esperienze del Presidente del Comites e del Segretario del GIA, cosi’ come quelle di molti altri professionisti hanno costituito un contributo indispensabile per la sua ottima riuscita.

La prefazione e’ dell’Ambasciatore d’Italia in Australia, Gianludovico De Martino di Montegiordano. Egli ci tiene a sottolineare come ogni anno quasi sessantamila Italiani si rechino in Australia e una buona parte di essi in Queensland: molti sono giovani con un visto vacanze lavoro, che hanno deciso di investire nella loro formazione linguistica e professionale in Australia; ad essi si affiancano studenti universitari, professionisti che intendono creare legami economici, commerciali, realizzare investimenti, o piu’ semplicemente connazionali che desiderano ricongiungersi ai loro cari.

Come noto, questa nuova generazione di viaggiatori, presenta caratteristiche diverse da quella che tradizionalmente lasciava l’Italia durante gli anni dei grandi flussi migratori; cio’ nonostante, cosi’ come quella, anche la presente emigrazione, punta ad una integrazione nel tessuto economico sociale australiano e cosi’ come la prima si trova ad affrontare ostacoli derivanti da una non approfondita conoscenza del Paese, del suo territorio e delle sue regole.

Il progetto qui realizzato si propone di rendere piu’ agevole il loro “viaggio” e l’arrivo alla loro meta, sia essa un approdo professionale, umano o spirituale, attraverso una informazione preliminare che riduca i rischi derivanti dall`insufficiente conoscenza del Paese, delle sue leggi e delle peculiarita’ del suo territorio.

Conoscere il Paese, rispettarne le leggi e seguire le procedure per stabilire una residenza o creare una rete commerciale in Queensland sono elementi essenziali per un`integrazione efficace. La “Guida”, che verra’ distribuita gratuitamente in Italia e che sara’ periodicamente aggiornata in modo da poter sempre essere attuale e rispondente alle nuove esigenze, potra’ cosi’ fornire una preziosa assistenza, accompagnando tutti coloro che si vorranno recare in Queensland. Per copia della stessa ci si potra’ rivolgere dalle prossime settimane al Com.It.Es per il Queensland o al Consolato d’Italia in Brisbane.

Lascia un commento