Le celebrazioni per la festa della Repubblica organizzate in Brisbane dal Consolato d’Italia

Si sono concluse con il ricevimento per le Autorita’ alla presenza del Ministro per gli Affari Multiculturali, On. Annastacia Palaszczuk, le celebrazioni per la festa della Repubblica organizzate in Brisbane dal Consolato d’Italia in collaborazione con New Realm Media e grazie alla borsa di Studio offerta dal Cavalier Pellegrino.

Al termine della Settimana Italiana, il riconoscimento da parte di pubblico e di critica e’ stato unanime. Si era iniziato con una sfilata degli stilisti Elio Moda e Subfusco e con la partecipazione degli studenti del centro di eccellenza del Mount Gravatt South Institute of TAFE e le melodie di Fatima Scialdone, Roberto Nobilia e Jaider de Oliveira, aperta dall’Ambasciatore Gian Ludovico De Martino di Montegiordano, giunto in Brisbane appositamente per l’evento e per rendere visita alle Autorita’ locali e si era proseguito attraverso momenti culturali a prevalente carattere culinario in vari ristoranti cittadini.

Il concerto che si e’ tenuto nella piazza davanti al Comune di Brisbane, nel luogo piu’ prestigioso della citta’, e’ stato seguito da molte migliaia di persone ed ha visto alternarsi sul palco numerosi artisti nell’arco della intera giornata di domenica 31 maggio.

Dopo il discorso introduttivo dell’Ambasciatore De Martino e il commosso ricordo del Presidente della Associazione dei Toscani per il Queensland, recentemente scoparso, si sono susseguiti vari momenti musicali. Dopo un omaggio canoro a Napoli presentato da Frank Paolino, si sono susseguite aree d’opera, eseguite di Zosia Kilmartin e composizioni di pianoforte dello straordinario Alex Raineri, che nel 2008 e’ stato finalista del premio per il migliore giovane musicista australiano. Il tenore napoletano Raffaele Pierno, insieme alla soprano Dominic Fegan hanno dato vita ad un appassionato tributo a Puccini, sulla arie della Boheme: “Che gelida manina”, “Mi chiamano Mimì” e “O soave fanciulla”, hanno preceduto le aree della Tosca “Vissi d'arte” e “O dolci mani”. Ha concluso la mattinata un omaggio alla Turandot, con il celeberrimo “nessun dorma”.

Il pomeriggio e’ stato dedicato alle sonorita’ pop e soul ed allietato dagli straordinari talenti degli italiani Paolo Diotti e Marco Evans. Paolo Diotti, pianista, compositore, arrangiatore, produttore, vincitore di due borse di studio presso il “CET” scuola di musica istituita dal maestro Mogol ha suonato brani propri e di grandi artisti quali Pino Daniele. Marco Marco Evans, cantante, compositore e produttore che vanta gia’ prestigiose collaborazioni con Rai e Mediaset, l’ultima delle quali nel programma di successo di Simona Ventura, X Factor, ha alternato brani propri, quali “All for You” e grandi grandi successi italiani ed internazionali. Ha conluso la serata la splendida Lisa Hunt che ha contagiato il pubblico con la sua irresistibile carica di energia in un repertorio che spazia da Aretha Franklin a Zucchero Fornaciari, artista con il quale essa ha collaborato per venti anni. Lisa, Paolo e Marco si sono esibiti anche insieme suscitando grande emozione nei partecipanti.

Lascia un commento