Interrogazione Urgente Ai sensi dell’art. 151 Regolamento Senato

MICHELONI. – Al Ministro degli Esteri . – Premesso che:

in data 7 maggio del 2009, in Venezuela, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, la “Legge Organica che lascia allo Stato i beni e servizi connessi alle attività primarie degli Idrocarburi”, che ha prodotto l'immediata espropriazione di 76 imprese private che fornivano questo tipo di servizi;
molte di queste imprese erano di proprietà di italo-venezuelani stabilmente residenti nel paese;
molti nostri connazionali hanno dedicato una vita a queste attività dando in ogni momento dimostrazione concreta di serietà e lealtà al Venezuela, paese in cui sono emigrati nel secondo dopoguerra
si chiede di sapere:
quali urgenti iniziative intenda adottare al fine di garantire a questi connazionali un rapido risarcimento dei beni sequestrati che tenga conto non soltanto del valore attuale degli stessi, con il deprezzamento che è conseguenza della crisi mondiale dell'economia, ma anche dei sacrifici di chi, tanti anni fa, ha creduto nel Venezuela e ha affrontato con coraggio molti sacrifici per fondare le aziende in questione;
se non ritenga opportuno promuovere misure o iniziative per difendere il lavoro degli italiani che sono emigrati in Venezuela dopo la seconda Guerra Mondiale e ivi hanno fondato le loro imprese, superando crisi e momenti difficili anche a costo di grandi sacrifici, che hanno reinvestito i loro capitali in Venezuela e che da un giorno all’altro hanno perso tutto;
se non ritengano opportu intervenire presso il Governo venezuelano per chiedere che venga rispettata la proprietà privata degli altri italo-venezuelani, che in quel paese si sono dedicati essenzialmente ad attività in proprio creando una fitta rete di piccole e medie imprese.

Lascia un commento