Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani del Belgio e del Lussemburgo, insieme al 26° Festival des migrations, des cultures et de la citoyenneté

Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani del Belgio e del Lussemburgo, insieme al 26° Festival des migrations, des cultures et de la citoyenneté: Lussemburgo, 14-15 marzo 2009

Il Festival des migrations, des cultures et de la citoyenneté, giunto alla 26° edizione, è ormai un appuntamento classico e sempre molto partecipato, organizzato dal Comité de Liaison des Associations Étrangères (CLAE) del Lussemburgo come espressione della multiculturalità e multietnicità nel cuore dell’Europa: centinaia di organizzazioni ed associazioni politiche, sociali e culturali, nazionali ed internazionali, si ritrovano ogni anno, con migliaia di visitanti tra gli stand e un nutrito programma di spettacoli, conferenze, dibattiti, etc. E naturalmente anche un’ampia e variata offerta di buon mangiare e buon bere!

Anche quest’anno le compagne e i compagni del Lussemburgo, con l’appoggio di quelli del Belgio, sono stati presenti al Festival: con uno stand comune tra Rifondazione Comunista e Comunisti Italiani, con le nostre bandiere in posizione strategica nel grande padiglione della LuxExpo (Kirchberg) che ospita il Festival, abbiamo presentato e diffuso libri, giornali e materiali vari, magliette, gadgets etc., incontrando la numerosa comunità italiana del Lussemburgo e dei paesi vicini, così come tanti altri interessati a saperne di più delle vicende economiche e sociali dell’Italia e della sinistra comunista che si prepara, unita, alle prossime elezioni europee di giugno.

Insieme con i compagni del Lussemburgo, capeggiati dal membro del Com.It.Es. locale per il PRC/SE, Maria Pia Natalino, e dal responsabile locale del PdCI, Ornelio Cancellieri, sono stati presenti Carlo Cartocci, responsabile del Dipartimento Italiani nel Mondo; Piero Carta, già candidato nella circoscrizione Europa alle scorse elezioni politiche, dalla Vallonia; Mario Gabrielli Cossellu, segretario del Circolo di Bruxelles-Belgio e membro del Coordinamento Europeo del PRC/SE. Più tanti altri che hanno validamente contribuito a che questi due intensi giorni a Lussemburgo siano stati sicuramente un successo in tutti i sensi, dando un bilancio positivo in termini di presenza e visibilità, di visite e di contatti, di diffusione e anche di vendite e ricavi: un altro bell’esempio insomma di lavoro comune “dal basso” tra le compagne e i compagni dei due partiti comunisti italiani in Europa, nella prospettiva di migliori risultati all’insegna dell’unità e della chiarezza di idee e di contenuti.

Per informazioni e contatti:

* a Lussemburgo:
– Circolo PRC/SE “Che Guevara” Lussemburgo:
– Sezione PdCI Lussemburgo:

* in Belgio:
– Circolo PRC/SE “Enrico Berlinguer” Bruxelles: http://www.rifondazione.be
– Sezione PdCI Belgio:

Lascia un commento