“Onorevole Merlo” ci illumini

Ed ora tutti a fare IL PARTITO all'estero

Mi rifaccio alla sua intervista rilasciata al Ricky ( Riccardo ) Filosa, emerito Direttore di Italiachiamaitalia .

Vado per ordine:

lei sostiene, che ha fondato un Partito dico bene. In base alla legge Tremaflia ( 459 /2001) All’estero per presentare una lista di “ Partito “ bastano 500 sottoscrizioni Nella sua circoscrizione America Latina ci sono ( credo ) piu’ di un milione di residenti italiani . Potrebbe darmi una spiegazione logica senza usare il politichese e l’ intero dizionario, come mai Lei ha ottenuto solo una mangiatina di preferenze ? E poi siamo sicuri che Lei sia Presidente di un Partito o solo di un Movimento ?

Ha dichiarato altresi’ che e’ rimasto sorpreso e molto contento dei i giovani dell’ America Latina e delle loro relazioni. Non solo hanno criticato, ma hanno fatto delle proposte concrete ( parole sue ) Ci puo’ spiegare nello specifico e in parole povere quali siano state le critiche e le loro proposte concrete ?

Lei ha voluto soffermarsi anche sull’ informazione all’ estero:” Sappiamo che ci sono dei giornali che sono timbri” Non lodico solo adesso anche quando sono stato Presiidente del Comites . Sa quello che non va e che la “cosidetta “ stampa all’ estero per decenni e’ stata circoscritta ai Comites ed enti vari . Lei lo sa che da oltre 10 anni nel Comites di Londra ai tavoli si sono seduti prpoprio gli operatori dell’ informazione ? Conflitti di interessi griderebbero in Italia “ Medico cura te stesso griderei io . Io faccio parte di quella categoria di “informatori “ i quali sostengono e supportono l’ informazione libera e gratuita . Inoltre Lei lo sa che quei giornali “ carta straccio e circostritti “ che c’erano hanno per decenni gonfiato le tirature solo ed esclusivamente per ottenere i contributi statali ?

Adesso sempre in riferimento alla sua intervista viene il bello Lei afferma: gli italiani d'Italia capiscano che gli italiani all'estero non sono un peso per l'erario pubblico” La sfido ad andare dal Ministro Brunetta ( non dovrebbe essere lontano da Lei ammenocche’ Lei non sia gia tornato nella sua bella Argentina ) e farsi dare l’ intero ammontare dei soldini per mantenere Comites, Associazionismo, Cgie , Scuole, Elezioni, Stampa, e quant’altro e poi lo vada a dire a Vittorio Feltri e al sottoscrtto . Perche’ noi la pensiamo diversamnte. Cgies, Stampa ( la informo che l’ era del cartaceo e finita ) ed Elezioni sono solo spreghi che andrebbero tagliati. Vedo che si e’ inserito molto bene nella Casta .

In conclusione deputato Merlo , la Politica secondo il mio modesto parere non e’ mai stata parte delle soluzione ma ne e’ parte tutt’ ora delle problematiche.

E poi caro Onorevole farsi portavoce di tutti gli italiani nel mondo Noi siamo un movimento nato all'estero, in America Latina, con una grande voglia di andare avanti e continuare anche in Italia. Ma non mi dica, se in Italia non lo conosce nessuno . Stavo trascurando un punto molto importante dell’ intervista, nell’ accompagnare ( parole sue ) il governo nella questione dell’ Alitalia si e’ reso complice dio addossare sul groppone del cittadino residente in Madre Patria la bellezza di altri 5 miliardi di debiti. Salut

Lascia un commento