Sabato 1 Novembre,si e’svolto il secondo convegno internazionale della Confederazione dei Siciliani del Nord America (C.S.N.A.)

Sabato 1 Novembre,si e’svolto il secondo convegno internazionale della Confederazione dei Siciliani del Nord America (C.S.N.A.).

L’evento principale della giornata e’ stato il gemellaggio tra il C.S.N.A.- Sicilia in Europa (S.I.E.) e la Federazione delle associazioni Siciliane in Argentina (Fesisur).

A rappresentare Sicilia in Europa erano presenti il Presidente Europeo Vincenzo Nicosia insieme al suo vice Baldo Parisi e la Tesoriera Linda Chiummento.

Nel suo intervento,Nicosia ha illustrato ai soci ed alle autorita’regionali Siciliane presenti le attivita’associative svolte da Sicilia in Europa e quelle future,sottolineando il fatto che i tempi sono maturi per portare avanti un altro tipo di associazionismo che deve essere molto piu’ vicino alle molte esigenze dei nostri connazionali all’estero,lavorando di piu’nel campo industriale ed imprenditoriale,per cercare di rafforzare i collegamenti tra la Sicilia e l’estero,ed a tal proposito,Sicilia in Europa ha gia organizzato un convegno che si terra’ il 27 Novembre a Londra,dal titolo “Emigrazione ed Imprenditorialita in Gran Bretagna”coinvolgendo l’assessorato all’industria della Regione Siciliana,nella persona dell’Assessore Pippo Gianni.

Altro passo molto importante e’ quello di coinvolgere sempre di piu’ in prima persona i nostri giovani che saranno il futuro dell’associazionismo estero.

Riguardo ai giovani,Nicosia si e’ soffermato molto sul fatto di coinvolgerli dentro le liste per le future elezioni dei Comites.

Nicosia,continuando il suo intervento,ha sottolineato l’importanza del gemellaggio tra le tre federazioni che da inizio ad una collaborazione molto importante tra tre grosse realta’di emigrazione come per l’appunto quella americana,argentina ed europea.

La serata si e’ conclusa con la cena di Gala dove oltre a premiare alcune personalita’ di origine Siciliana per essersi distinti in diversi settori, si sono potuti gustare ottimi piatti tipici e dell’ottima musica.

Lascia un commento