SOLDI AGLI ELETTI ALL’ESTERO: LA SOLUZIONE C’E’

La ex-senatrice Antonella Rebuzzi scandalizza il mondo politico romano con una dichiarazione di principio con la quale mi trovo pienamente d’accordo.

Ma a differenza di lei, che solo ora dice queste cose, sin dalla mia prima campagna elettorale nel 2006, avevo chiaramente indicato nel mio programma che le indennita’ parlamentari che avrei riscosso, se eletto, l’avrei utilizzate per pagare le spese di un ufficio permanente nella mia circoscrizione, (ed avevo indicato la citta’ di Washington DC come sede) che sarebbe stato “il faro” per le comunita’ italiane, al quale avrebbero potuto sempre rivolgersi e ottenere assistenza, informazione e servizi gratis.

Da imprenditore prestato alla politica, come lei, avevo individuato una formula che avrebbe aiutato seriamente la diffusione della politica come servizio ai nostri connazionali, in una maniera pragmatica ed efficiente, e non ideologica, come il Sen. Basilio Giordano vuole diffondere sul territorio nord americano creando “Circoli del Pdl”, che non avrebbe offeso il contribuente italiano che, sempre dobbiamo ricordarci, paga il conto!

Dopo questa uscita polemica dell’ex senatrice, sono ancor piu’ convinto che con la mia idea i soldi degli eletti “non sarebbero stati buttati al vento” , come lei dichiara, ma
sarebbero serviti a dare alle nostre comunita’ punti di riferimento importanti sul territorio, mai esistiti prima, che avrebbero potuto e dovuto aiutare il lavoro delle Istituzioni all’estero e allo stesso tempo offrire ai connazionali un riferimento certo, disponibile e gratis per le loro necessita’.
In fondo, avevo solo copiato una formula che esiste da sempre nel nord America, in base alla quale ogni eletto ha un ufficio nella sua circoscrizione, al quale la gente si rivolge per informazioni, richieste e sollecitazioni.
E’ quello spirito di servizio che sempre accompagna il politico Americano nel rispetto dei soldi dei contribuenti, che pagano il suo stipendio……………..proprio come in Italia!!

Lascia un commento