25 Aprile: giorno del non ritorno?

Ricordando i nostri padri…

Tutti in piazza, senza rancori, per liberarci di tutte le forme di razzismi , ricordando i milioni di civili, giovani soldati, partigiani, alleati ed ebrei che caddero’ , lottando contro l’ inumano ideale razzista. Bisognerebbe abbinare a questo giorno, anche la nascita della Repubblica Italiana e della Costituzione, dove tutte le forze politiche , si fermassero per un intero giorno dedito alla riflessione.
…la chiave sta nel saper distinguere, tra razzismi, conservatorismi, progressismi.

Lascia un commento