Intervento dell’on Donatella Poretti

ASILO NIDO ALLA CAMERA, ENTRO IL 2008 DEVE PARTIRE IL PROGETTO. ANCORA TEMPO, PECCATO PER L'ANNO DELLE PARI OPPORTUNITA'.

Intervento dell'on Donatella Poretti parlamentare radicale della Rosa nel Pugno, segretaria della Commissione Affari Sociali

E' stato discusso e modificato l'ordine del giorno firmato da me insieme ad altri 27 deputati al “Progetto di bilancio della Camera dei deputati per l’anno finanziario 2007” per reperire i locali adeguati per far partire il progetto asilo nido entro la fine di questo anno. Una scadenza troppo imminente che non potrebbe essere rispettata, questa le motivazione avanzata dai deputati Questori per non accettare l'odg. Dopo una discussione a cui hanno partecipato deputati di tutti gli schieramenti politici, il dispositivo e' stato trasformato e si e' deciso di “avviare la procedura entro il 2008”. E' incredibile e suona grottesca la richiesta dei Questori, ormai e' da molti anni che la Camera si deve dotare di un asilo nido e da quando sono stata eletta mi sono impegnata in tutti i modi per giungere ad una conclusione di questa vicenda, arrivando a coinvolgere, il maggio scorso, anche altri 130 deputati in un appello al Presidente Bertinotti. (1)
E' a questo punto evidente che non si e' voluto cogliere politicamente l'anno delle Pari Opportunita' e che per l'ennesima volta non si e' voluto inviare un segnale al Paese: pari opportunita' e' dare la possibilita' ad una donna che lavora di diventare mamma, e la possibilita' ad una mamma, come pure ad un papa', di continuare a lavorare. Uno strumento come l'asilo nido puo' conciliare i due ruoli. L'ha capito la Provincia di Firenze, che a Palazzo medici Riccardi ha fatto partire il progetto dell'asilo nido aziendale per l'anno 2007/2008: 20 posti per un importo totale di 76 mila euro, coperto integralmente dalle rette (da 66 a 380 euro). La stessa mia proposta, che avvicinerebbe il nostro Parlamento a quello degli altri Paesi europei, deve essere intesa come servizio a pagamento da parte degli utenti e senza oneri per la Camera dei Deputati
A questo punto, volenti o nolenti, c'è una data certa, il 2008, entro cui il progetto deve partire, il che non impedisce e spero che possa essere realizzato prima.

(1)

il testo dell'odg:

Lascia un commento