Tarantelle alle attività  produttive

Chi è competente per il coordinamento delle politiche per rilanciare la competitività? «Sono io» dice Marzano Ministro delle Attività Produttive. «Certo e chi se no?» aggiunge Adolfo Urso vice Ministro delle Attività Produttive. «Confermo» ha rincarato il primo sottosegretario alle Attività Produttive (di FI). «Confermo» ha rincarato il secondo sottosegretario alle Attività Produttive (di FI). … Leggi tutto

Sindrome amotivazionale da cannabis

DISTURBI PSICHIATRICI E SINDROME AMOTIVAZIONALE PROVOCATA DALLA CANNABIS Uno studio condotto dall’Università di Mastricht su 2.437 ragazzi in età tra i 14 ed i 24 anni. Il prof. Jim van Os afferma che « il 10% di questi giovani consumatori è risultato potenzialmente vulnerabile a sintomi psicotici quali ansia, attacchi di panico, depressione, accessi di … Leggi tutto

Il velo delle donne musulmane

Il velo che copre il viso delle donne islamiche lasciandone in vista solo gli occhi, è addirittura un oltraggio al pudore. La veste nera che le ricopre sino ai piedi è l’ hijab che non lascia intravedere niente. Sì, perché gli occhi, per colore, grandezza e taglio sono tutti belli ed attraenti, tutti desiderabili. Cosa, … Leggi tutto

L’assemblea antimafia andata deserta

  Il 21 gennaio industriali e magistrati insieme si sono riuniti al teatro Biondo di Palermo. Le intenzioni erano quelle di discutere di mafia, o meglio, di antimafia. Ebbene, tranne il Prefetto, il Questore, il Procuratore Generale, il Comandante dei Carabinieri e qualche sindacalista, le rimanenti altre poltrone delle mille a disposizione erano irrimediabilmente vuote. … Leggi tutto

La vergogna di un gesto estremo

  L’immagine è chiarissima. Un piede di donna fotografato sino al polpaccio, scarpa nera aperta sul calcagno, nell’atto di dare un calcio al viso del cadavere di Mussolini. E’ il 29 aprile 1945 e Piazzale Loreto è teatro di morte. In verità, è un fotogramma tratto da un film della durata di 16 minuti assolutamente … Leggi tutto

Quel 27 gennaio del 1945

Sassanta anni fa, il 27 gennaio del 45 i primi russi, comandati dal maresciallo Ivan Koniev, liberando Auschwitz non avranno creduto ai loro occhi alla scoperta dell’olocausto. Neanche il più veterano dei soldati aveva mai visto un tale scempio. Nessuna ferita, nessun cadavere dilaniato, nessuna bomba aveva mai procurato una tale criminale pianificazione del delitto … Leggi tutto

Evitiamo che la camorra faccia del bene

  A Napoli, parole il ministro Pisanu, è la malavita a dare «pane e companatico». Una riflessione di un napoletano “offeso”.   Per individuare bene ciò che sta alla base del problema camorra a Napoli, è necessario conoscere l’animo partenopeo. Non è una impresa da poco. Una perversa pubblicità negativa ai danni del sud, ha … Leggi tutto

L’uso delle sostanze dopanti aumenta

  Il doping si sta addirittura diffondendo tra i giovani. La preoccupazione è che la legge n. 376 del 2000 dispone che i controlli antidoping siano previsti solo per gli atleti agonisti. Nei campetti di periferia, nei campionati minori di ogni sport, nelle palestre di body building, sembra proliferare l’uso di anabolizzanti soprattutto tra i … Leggi tutto

Una irregolarità  ammessa

Le auto dei Ministri e delle Autorità, sono generalmente blu. Hanno la caratteristica di avere tutti i vetri oscurati al punto da rendere impossibile individuare chi siede all’interno. Ebbene, è semplice affermare che una tale modifica ai vetri delle auto non sia ammissibile. Il codice della strada obbliga, chiunque abbia apportato modifiche (tecniche e/o di … Leggi tutto

La Costituzione propeteutica alle leggi

  La Costituzione è la carta fondamentale dei diritti che si trova all’apice dell’ordinamento giuridico. La sua elaborazione è la prova più chiara di democrazia che possa contraddistinguere un Paese. Da studente del primo anno di giurisprudenza, feci una obiezione al mio professore di diritto del lavoro citando l’art. 1 della Costituzione: «L’Italia è una … Leggi tutto

Il ministro Castelli e le ispezioni ministeriali

E ridagli con le ispezioni. L’on. Castelli, questa bizzarra figura di ministro della Giustizia, non sembra capace di fare altro che non sia ordinare una ispezione a qualche Procura. Oggi, 26 gennaio, è il turno del giudice Clementina Forleo colpevole di non aver ritenuto di incriminare, dall’accusa di terrorismo, tre islamici condannati invece per reati … Leggi tutto

Ancora pericoloso il revisionismo storico

ANCORA PERICOLOSO IL REVISIONISMO STORICO -GIORNATA DELLA MEMORIA   Domenico Gramazio di AN, capo dell’Agenzia di Sanità pubblica della Regione Lazio, l’ha fatta grossa quando il 24 scorso ha dichiarato, in visita a Gerusalemme: «Ritengo che la destra italiana non abbia avuto responsabilità nello sterminio di massa degli ebrei. L’Italia fascista non condivise queste leggi». … Leggi tutto

Disegno di legge

    Art. 1. Per l’esercizio della professione di presentatore, intrattenitore di programmi televisivi giornalistici e radiofonici, ed in ogni caso, qualsiasi attività che comporti lo stare in video, per esempio, attività di intervista o semplicemente documentaristica, è necessario un titolo qualificante che garantisca il massimo della professionalità. I titoli di studio idonei a consentire … Leggi tutto

Chi direbbe che una sola parola possa sintetizzare una frase intera

Esistono una tale quantità di linguaggi che conoscerli tutti è impossibile Interessante iniziativa in Inghilterra quella di raccogliere in un dizionario, parole reputate impossibili. Bakku-shan in giapponese vuol dire: una ragazza che sembra bella vista da dietro ma che non lo è quando poi la si guarda davanti Adam Jacot de Boinod ha avuto la … Leggi tutto

Rischio di incendio su milioni lavastoviglie Bosch-Siemens

Il primo costruttore europeo di elettrodomestici Bosch und Siemens Hausgeräte (BSH) dovrà riparare milioni di lavastoviglie in tutto il mondo che sono a rischio di incendio. La notizia pubblicata dal giornale tedesco Die Welt e che Giovanni D’Agata presidente e fondatore dello “Sportello dei Diritti” riporta, interessa 5 milioni di elettrodomestici di questa unità, prodotti … Leggi tutto

Dev’essere cancellato il fermo amministrativo sul veicolo del contribuente se non esiste o non viene fornita la prova della notifica delle ingiunzioni di pagamento

Rimosse le ganasce fiscali al proprietario dell’auto che non pagò il bollo. Il credito risulta prescritto non risulta l’interruzione del termine La Commissione Tributaria Provinciale di Palermo con la sentenza 189/04/13 ha annullato il provvedimento con cui veniva disposto il fermo amministrativo all’auto di un contribuente per il bollo non pagato perché il credito dell’agente … Leggi tutto

Onde elettromagnetiche nel centro urbano di Lecce. I cittadini segnalano che persino le centraline delle autovetture arrivano ad essere bloccate dalle forti emissioni. Intervengano le autorità 

Ancora una volta sono cittadini preoccupati a segnalare allo “Sportello dei Diritti” questioni di grande rilevanza per la salute, quando le autorità che dovrebbero vigilare non prendono una posizione pubblica.Questa volta è la denuncia di un automobilista del capoluogo salentino a denunciare una problematica che si sta riscontrando da tempo nella centralissima piazza Mazzini a … Leggi tutto