Le statine. Farmaci che avvelenano in silenzio?

Non è la prima volta che leggo di prodotti alimentari in commercio che nuocciono alla salute delle persone e sono ammessi dalle leggi, è la prima volta, però, e resto sconcertato, che leggo di un farmaco nocivo consigliato ai pazienti dalla maggior parte dei medici, poiché persuasi che faccia bene. Io, per fortuna, non ho bisogno di questo farmaco, ma penso a tutti coloro che lo assumono tranquillamente. Trascrivo da “Il libro d’oro della prevenzione” di Philippe Lagarde, Mind Edizioni: «Per fortuna, ci sono scienziati che hanno ancora la testa per ragionare, il coraggio di alzare la voce in senso contrario e la statura professionale per poter dire che “il re è nudo”, come nella famosa favola di Andersen. Così ha fatto, per esempio, il professor Philippe Even nel suo libro “Corruzione e credulità in medicina. Stop alle statine ed altri pericoli, 2015”. E sto parlando di un illustre medico, di un Accademico dell’Università di Parigi, nonché di un indiscusso e indiscutibile luminare della medicina francese. “Le statine” ha scritto riferendosi a uno dei farmaci più venduti e diffusi in tutto il mondo, “sono la truffa più riuscita dell’industria farmaceutica”. Un libro, il suo, uscito quasi in contemporanea con quello di un altrettanto illustre collega e cardiologo, il professor Michel De Lorgeril, dal più che eloquente titolo “L’orribile verità sui farmaci anticolesterolo. Come le statine avvelenano in silenzio, 2015”, riguardante gli stessi farmaci che nove medici su dieci, anche in assoluta buona fede, prescrivono quotidianamente e ripetutamente da anni, fidandosi di quella verità imposta e calata dall’alto».

Ma chi è Philippe Lagarde? Trascrivo dalla copertina del libro: “Il professor Philippe Lagarde si è laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in oncologia all’Università di Parigi. Vincitore del Premio Gustave Roussy… post graduated in Oncologia alla Boston University, è docente in diversi atenei. E’ il fondatore del Servizio di Oncologia del Centro SH Health Service di San Marino… da quando ha lasciato la professione attiva si occupa di ricerca, divulgazione e formazione”. Il Senatore Pierpaolo Sileri, Vice Ministro della Salute, che è anche medico, saprà nulla delle gravi affermazioni dei suoi illustri colleghi, sui farmaci anticolesterolo?

Renato Pierri

2 commenti su “Le statine. Farmaci che avvelenano in silenzio?”

  1. Finalmente vedo che ci sono illustri medici che mettono in discussione certi farmaci, più utili alle casse delle Case Farmaceutiche che alla salute del paziente. Proprio ieri, su questo giornale, io avevo messo in discussione le medicine ipoglicemizzanti… che, insieme con le statine per il colesterolo, sono diventate un pozzo di San Patrizio, anche per…Bill Gates, in pratica numero due dell’O.M.S. quanto a forza contrattuale, pur non essendo medico.
    A questo proposito, sarei felice di sapere cosa ne pensano gli illustri dottori citati nell’articolo, Renato Pierri in primis che cita Michel Lorgeril e Philipe Lagarde

    Rispondi
  2. Ho inviato il pezzo a due farmacisti che conosco, al medico di famiglia e ad un noto oncologo di Roma. Nessuno ha risposto. Evidetentemete nessuno ne sapeva nulla…

    Rispondi

Lascia un commento