NEMMENO SOTTO TORTURA POTREI SOLO IMMAGINARE CHE …

Il Gazzettino di oggi 19/3 riporta la notizia di cui a stralcio, qui sotto riportato:
“Città del Vaticano – Il cardinale srilankese, arcivescovo di Colombo, Malcom Ranjith è propenso alla tesi del complotto. E’ convinto che il Covid-19 sia un virus creato dall’uomo in laboratorio e non tanto un virus che è entrato in circolazione per contatto animale-uomo. Per questo, riferisce la stampa locale, le Nazioni Unite dovrebbero aprire le indagini e di portare i «responsabili a processo per genocidio». Il virus sarebbe stato creato apposta da una nazione ricca e potente…”
Se l’uomo dovesse essere arrivato a questo, dico io, cosa di cui provo ribrezzo solo a pensarlo, saremmo costretti a mettere sul podio, al primo posto, la bestia e, negli ultimi gradini, l’essere che intende distinguersi dalla suddetta bestia. Ma così sicuramente non sarà.
L’altro giorno su questo giornale ho chiesto ad un dottore in informatica se ci fosse un nesso fra il “bios” del pc che adoperiamo tutti i giorni e la profezia di Bill Gates secondo la quale, a breve, una pandemia ci avrebbe ammazzato quasi tutti. Mi è stato risposto che, molto verosimilmente, non c’è nessun nesso, tuttavia, a questa risposta, a cui annetto importanza in quanto riferitami da un giovane studioso, laureato in materia informatica, è stato aggiunto :

“ Ciao Arnaldo, io non sono preoccupato per ciò che diceva Bill….sai anche tu che persone di quello spessore culturale/umano/economico/sociale/religioso… non parlano mai a caso!
Probabilmente nei salottini ai quali nessuno di noi due può partecipare se ne parlava già da tanto tempo.
La cosa più preoccupante è, secondo me, l’impreparazione (dovuta a una non indifferente ignoranza) della nostra società a fare fronte in questo momento non tanto ad un virus quanto al distanziamento sociale che viene imposto dal governo. Quelli che ora se ne stanno “sbattendo” del DPCM sono quelli che tra 4 mesi urleranno che è “colpa dello stato” se sono rimasti a casa senza lavoro, se il mutuo è troppo pesante da pagare se, se, se…tu che hai lavorato in banca e che hai sicuramente una esperienza ed una visione più matura ed approfondita della situazione sai bene che ciò che stiamo vivendo porterà ad una ripartenza in salita…”

Ho riflettuto sulle parole di questo mio amico, giovane laureato col quale, tra l’altro, quasi tutte le domeniche accompagniamo, io all’organo, lui con la chitarra, le funzioni liturgiche (ora sospese) nella Parrocchia del mio paese.
Ovviamente, facendo appello alla più esasperata e crudele delle considerazioni, ho anche fantasticato sul fatto che, essendo il pianeta governato da “quattro-cinque matti” che si sono impadroniti del potere, alcuni con i miliardi, altri incutendo spavento con la dittatura, potrebbe essere venuto in mente a qualcuno di essi di fare un qualche “scherzetto” al rivale, piegandolo con virus creati a tavolino, non immaginandone (questo qualcuno) una portata che, come purtroppo notiamo in questi giorni, si sarebbe rivelata peggiore di quanto i laboratori avessero in mente.

Come da titolo, io non sono disposto a credere a questo nemmeno sotto tortura perché, alla mia età, da uomo già fortemente “vaccinato” rispetto agli eventi della vita, un pensiero della specie farebbe paura, oltre che a me, anche al…Creatore. Semmai, cosa non improbabile, quanto sta succedendo potrebbe essere “inavvertitamente” scappato dai laboratori senza la possibilità di fermare ipotetiche reazioni. Ma anche qui, mi par di essere a spasso con una sorta di…fantascienza distruttiva.

Ciò che mi determina perplessità (e non poche) è il coraggio con il quale un arcivescovo dello stato del Shirlanka parli di probabile complotto studiato in laboratorio chimico tanto che mi verrebbe da esprimere questo mio pensiero: se un arcivescovo si esprime a questo modo non si può non pensare che egli abbia parlato senza una qualche indizio di prova potenziale, piccola fin che vuoi, ma sempre prova. Ed inoltre, trattandosi di un esponente importante della Chiesa, sarebbe piuttosto difficile, anche immaginare, che si tratti di un pazzo, alla stessa stregua dei “quattro-cinque matti” di cui ho fatto cenno dianzi.
Se così davvero fosse, anche la Chiesa avrebbe a risentirne al punto da dover dire che ormai anche il pianeta è allo sconquasso totale, dopo gli…aperitivi offerti dalla profezia di Bill Gates.

A questo punto avrei titolo per definirmi completamente sbronzo ? Anzi farei meglio ad ubriacarmi ogni giorno per non comprendere ciò che sta succedendo…

Scusandomi delle parole non proprio all’insegna dell’ottimismo, sono tuttavia a credere alle risorse immunitarie della natura, volte a risolvere questa maledetta pandemia, non essendoci altro di scientificamente provato sino ad oggi.
Arnaldo De Porti

Lascia un commento