Tanti italiani incantati dal piffero

Un noto giornalista l’altra sera, durante una trasmissione televisiva ha detto, ad un dipresso, che criticare Matteo Salvini, far notare che fa o dice delle cose sbagliate, non serve a nulla, il messaggio non arriva alla gente, poiché il vento tira ormai dalla sua parte, e il ministro continua a prendere consensi. E’ un discorso che hanno fatto anche altri. Qualsiasi cosa faccia, Matteo Salvini, buona o cattiva, a molti italiani sta sempre bene. Salvini è l’opposto del protagonista di quella canzone che recitava: “Tu sei buono e ti tirano le pietre. Sei cattivo e ti tirano le pietre. Qualunque cosa fai, dovunque te ne vai, tu sempre pietre in faccia prenderai”. Fa colazione con la Nutella, il ministro, e la faccenda piace a moltissimi italiani, pigia la bocca sul crocifisso, e la faccenda piace, chiude i porti, alza muri metaforici, e tutto piace a tanti italiani. Il pensiero, non so perché, mi è andato anche alla leggenda tedesca del Pifferaio magico, il Pifferaio di Hamelin. Suonava il piffero e questo bastava perché i topi lo seguissero incantati. Ovviamente non voglio rassomigliare tanti italiani ai topolini, però forse rassomigliarli, per l’ingenuità, ai bambini che dopo i topi, furono incantati dal pifferaio, non è del tutto sbagliato.

Renato Pierri

Lascia un commento