Il Prefetto Dispenza sulla lettera anonima circolata in città  nei giorni scorsi: “Gli anonimi sono gli atti vili di chi denigra senza voler pagare le conseguenze delle proprie azioni. L’istruttoria è stata svolta con l’obiettivo di evitare infiltrazio

CITTÀ DI VITTORIA

UFFICIO STAMPA

Martedì 16 Aprile 2019

Comunicato stampa n. 111

Il Prefetto Dispenza sulla lettera anonima circolata in città nei giorni scorsi: “Gli anonimi sono gli atti vili di chi denigra senza voler pagare le conseguenze delle proprie azioni. L'istruttoria è stata svolta con l'obiettivo di evitare infiltrazioni mafiose nell'economia sana”

In merito all'esposto anonimo che è circolato nei giorni scorsi in città, il prefetto Filippo Dispenza, in rappresentanza della Commissione straordinaria del Comune, esprime forte biasimo nei confronti di chi, nascondendosi dietro un anonimo, denigra la Città e i suoi amministratori.

“Dopo essere venuto a conoscenza del contenuto di tale anonimo – dichiara Dispenza – ho disposto che gli uffici competenti verificassero la correttezza del procedimento relativo alla richiesta per l'esercizio dell'attività imprenditoriale. Dalle verifiche effettuate risulta che la dirigenza, nel rispetto delle indicazioni della Commissione – relative alle informativa antimafia nei confronti di tutte le attività commerciali – e della normativa di settore, ha richiesto alla Banca Dati Nazionale Antimafia l'Informativa Antimafia con riguardo a tutti i soggetti coinvolti nel procedimento, compreso il soggetto preposto, sebbene in quest'ultimo caso la legge non lo preveda.

In data 9 Aprile, la BDNA ha trasmesso l'informazione antimafia liberatoria per la ditta richiedente.

Il procedimento, quindi, è stato seguito con puntiglio e nel rispetto delle linee guida della Commissione, a garanzia della legalità e con l'obiettivo di evitare infiltrazioni della criminalità nell'economia legale del territorio. Esprimo l'auspicio che gli autori di questo vile e miserabile atto, che danneggia la Città e copre di un'ombra sinistra e inquietante chi lo ha congegnato, vengano identificati e perseguiti.

Confido nell'intelligenza dei tanti cittadini onesti di Vittoria, che sapranno sicuramente distinguere la verità dalle offese e dalle calunnie”.

Giannella Iucolano

Addetto Stampa Comune di Vittoria

Lascia un commento