La Teoria del Pop corn applicata al tifoso di calcio

In ciascuna busta si trovano pezzetti che sono un po' “pop”' ed un po' “corn” che insieme diventano “pop corn”. La teoria (non faccio per vantarmi ma è mia) vuole dunque che ci siano differenze già all'interno di ciascun pezzo -pop- è diverso da -corn- ma insieme configurano ciò che sgranocchiamo (e ci resta quasi sempre attaccato alla gola) quando andiamo al cinema. Ora, se ogni pop corn ha delle differenze al suo interno e solo un sodalizio “necessario” li vuole uniti, ciascun pop corn è diverso anche da ogni altro pop corn. Posto che tu abbia 100 pop corn e cento buste di pop corn non troverai mai un pop corn uguale ad un altro. Io ho cominciato qualche anno fa e non ho ancora finito.

Ora, per usare una metafora, ogni tifoso è un po' pop ed un po' corn, diventa pop corn, mentre la busta di tutti i pop corn insieme è la tifoseria. In realtà la busta, il prodotto finale si offre quale risultato deduttivo: tifoseria. Ma all'interno della tifoseria (della busta cioè) vi sono una miriade di pop corn, ops, di anime e teste ciascuna in contraddizione con sé stesse e tutte diverse dalle altre della busta. N'est pas?

Lascia un commento