Le infrastrutture per la competitività  del sistema economico appulo lucano

Intervengono il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e il Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Armando Siri

Altamura, 14 marzo 2019 ore 15.30 – Teatro Mercadante

Le economie della Puglia e della Basilicata, tradizionalmente complementari ed interconnesse, hanno bisogno di una strategia unitaria che riguardi sia le grandi opere infrastrutturali, sia le “opere minori”. Per richiamare l’attenzione del Governo e delle Regioni sul potenziamento della rete strategica ferroviaria, portuale e stradale di questi territori, Confindustria Puglia e Confindustria Basilicata, in collaborazione con Confindustria Bari e Bat, hanno organizzato il convegno “Le infrastrutture per la competitività del sistema economico appulo lucano” che si terrà il prossimo 14 marzo alle ore 15,30 ad Altamura presso il Teatro Mercadante e vedrà la partecipazione di autorevoli relatori istituzionali.

Dopo i saluti di Rosa Melodia, Sindaco di Altamura, Domenico De Bartolomeo, Presidente di Confindustria Puglia e Pasquale Lorusso, Presidente di Confindustria Basilicata, è in programma la relazione di Flavio Monosilio, Direttore del Centro Studi ANCE. Interverranno: Giovanni Giannini, Assessore Trasporti, Reti e Infrastrutture della Regione Puglia e Carmine Miranda Castelgrande, Assessore Infrastrutture, Lavori Pubblici della Regione Basilicata. Seguirà il dibattito con il sottosegretario al Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture Armando Siri e il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Modererà i lavori Alessandro Plateroti, Vicedirettore de Il Sole 24 Ore.

È auspicabile un rilancio degli investimenti infrastrutturali per migliorare i collegamenti con le principali direttrici nazionali ed internazionali e, al contempo, concorrere al rilancio di un comparto fondamentale per le due economie, qual è quello edile. Il convegno rappresenterà un importante momento di confronto e sarà l’occasione per mettere a fuoco lo stato di avanzamento degli investimenti e le eventuali criticità da superare.

Lascia un commento