YEMEN, FERRARA (M5S) ALL’OSCE: ARMI A SAUDITI MOSTRANO DOPPIO STANDARD OCCIDENTALE SU DIRITTI UMANI


Vienna, 22 febbraio – “Il settimanale tedesco Der Spiegel, ha pubblicato una lettera privata del Segretario degli Esteri del Regno Unito, Jeremy Hunt al ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas, in cui chiede di eliminare il divieto di Berlino per le esportazioni di armi verso l'Arabia Saudita, temendo che danneggerà i produttori di armi britannici ed europei per gli innumerevoli progetti comuni in corso. Questa lettera rappresenta una grave, ma ennesima contraddizione”. Lo ha dichiarato il senatore M5S Gianluca Ferrara nel suo intervento nel corso dell'assemblea parlamentare dell'Osce (Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa) a Vienna. “In questo modo – ha spiegato il delegato italiano – alla nostra opinione pubblica si dice che se un Governo è molto facoltoso, come nel caso di quello saudita, può anche violare i diritti umani, mentre in altre parti del mondo, le nostre organizzazioni, gli stati che ognuno di noi rappresenta, reputano il rispetto dei diritti umani come una linea invalicabile. Una linea che se superata, in passato ha determinato sanzioni e a volte anche inopportuni interventi militari. Nel caso saudita, non ci si indigna, anzi un ministro di un paese in prima fila nella difesa dei diritti umani, purtroppo anche con le bombe, chiede di togliere i divieti e vendere come se nulla fosse. Oggi il mondo non ha alcun dubbio che dietro l’omicidio Kashoggi sia implicata la famiglia reale e che, ancor più grave, in Yemen sia in corso una mattanza senza precedenti, che uccide i civili di fame e malattie oltre che con le bombe. Dobbiamo certo tutelare i nostri interessi, ma farlo imponendo a chiunque il rispetto dei diritti umani, senza distinzioni. Qualsiasi paese al mondo deve sapere che superando l’invalicabile linea del rispetto dei diritti umani, andrà incontro a conseguenze spiacevoli o non riceverà armi per la sua difesa. Se ciò non avviene i nostri stati, le nostre organizzazioni, sono meno credibili quando attaccano una qualsiasi forma di dittatura, mentre fanno affari con un Paese che bombarda civili e fa a pezzi i giornalisti all’interno di un proprio consolato”, ha concluso il senatore Ferrara.
__________________
Movimento 5 Stelle
Ufficio Comunicazione Senato
Via degli Staderari 2
Palazzo Carpegna
06- 67063402
m5s.comunicazione@senato.it

Lascia un commento