"Sbranato e dilaniato il mio cane": allarme animali pericolosi nell’agro del Comune di Lecce. La denuncia di un cittadino rilanciato dallo Sportello dei diritti che invita le istituzioni ad indagare sul fenomeno

Nella serata di ieri un professionista leccese rientrando presso la propria abitazione in località “Masseria Grande” a nord del centro urbano di Lecce, si è trovato di fronte ad una scena raccapricciante: il suo bellissimo pastore tedesco completamente sbranato e dilaniato giaceva in una pozza di sangue. Sul corpo del povero animale morsi e squarci che ne hanno sconvolto l'aspetto. Le lesioni ed i trami subiti dal cane, hanno fatto immediatamente pensare ad un branco di animali selvatici o un grosso felino. Alla luce di questa segnalazione, Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, esprime profonda preoccupazione per i pericoli connessi al fatto che animali evidentemente pericolosi, possano girare indisturbati mettendo a repentaglio l'incolumità di persone, animali domestici e d'allevamento. Ecco perchè invitiamo le autorità preposte, ad indagare immediatamente sul fenomeno verificando l'origine di tale assalto e ad alla cittadinanza a prestare la massima attenzione soprattutto per chi si aggira nelle campagne limitrofe.

Lecce, 22 novembre 2017

Giovanni D’AGATA

Lascia un commento