MINORI. L’ESPERTO NELLE RELAZIONI FAMILIARI, FIGURA INNOVATIVA E STRATEGICA

TANTI GLI AMBITI DI LAVORO. DOMANI A ROMA UN CONVEGNO SUL NUOVO MASTER LUMSA

È prevista la testimonianza di un genitore

Roma, 9 novembre – Servizi sociali, Tribunali Ordinari, Comunità di tipo familiare, Centri di ascolto e Libera professione. Sono solo alcuni degli sbocchi lavorativi a cui può accedere l’esperto nelle relazioni familiari. Una figura professionale innovativa e sempre più strategica, che sarà formata nell’ambito del master di primo livello per la ‘Formazione dell'esperto nelle relazioni familiari. La tutela dei nuclei familiari fragili’, organizzato dall’Università Lumsa in collaborazione con l’Istituto di Ortofonologia (IdO) e l’Associazione Rete Sociale APS.
L’offerta formativa sarà presentata domani in un convegno a Roma, nell’Aula Teatro della Lumsa in Piazza Adriana 22, dalle 10.30 alle 13.30.
L’obiettivo dei promotori è di colmare un gap formativo che esiste nella tutela delle famiglie fragili con minori attraverso un approccio multidisciplinare, che metta insieme le aree di intervento giuridico, psicologico ed educativo. Il master si rivolge, infatti, a molteplici figure professionali: avvocati, magistrati, operatori dei servizi sociali, psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, neuropsichiatri infantili, pedagogisti, sociologi, insegnanti, counselor, mediatori, educatori domiciliari e operatori dei centri di ascolto e di accoglienza che si occupano di minori e famiglie in difficoltà. Inoltre, si indirizza anche a dirigenti pubblici impiegati alle politiche sociali, medici di base e pediatri. Le lezioni saranno tenute da docenti e professionisti riconosciuti come i massimi esperti al livello nazionale sulla tematica del supporto del minore e della famiglia e della loro tutela ad ampio respiro. Questo permetterà ai partecipanti di apprendere dei metodi innovativi per l’elaborazione di strategie funzionali a prevenire e ridurre il disagio del minore.
Ad aprire i lavori venerdì 10 novembre sarà Gennario Iasevoli, direttore del dipartimento di Scienze Umane della Lumsa, a seguire gli interventi di Silvia Costa, parlamentare europeo; Tiziana Di Tullio, segretario generale di Rete Sociale; Alessia Marzoli, responsabile dell’ufficio legale Regione Marche di Rete Sociale; Paolo Camporini, presidente della Camera Penale di Como e Lecco; Federico Bianchi di Castelbianco, psicoterapeuta dell'età evolutiva; Daniela Barni, professore associato di Psicologia Sociale della Lumsa; e Maria Cinque, professore associato di Didattica e Pedagogia Speciale della Lumsa.
Infine, sono previsti la testimonianza di un genitore e i saluti del Rettore della Lumsa, Francesco Bonini.
Tutte le informazioni sul sito www.lumsa.it Tutte le informazioni sul sito www.lumsa.it

Lascia un commento