Spia iraniana condannata al carcere in Germania

Necessità di inserire nella blacklist le Guardie Rivoluzionarie
Il tribunale penale di Berlino ha condannato una spia iraniana, Mostafa Heydar S., a quattro anni e tre mesi di reclusione. Questa spia aveva raccolto prove di intelligence per la forza Quds delle Guardie Rivoluzionarie, con l'obbiettivo di condurre attacchi terroristici in Germania e Francia, secondo le autorità tedesche per la sicurezza.
La D.ssa Masoumeh Balourchi, rappresentante del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana in Germania, ha definito la sentenza della corte di Berlino, un altro motivo a riprova del fatto che il fascismo religioso al potere in Iran non smetterà mai di esportare il terrorismo.
Il vice-Capo della Polizia di Dubai: “L'Iran ha un ruolo ambiguo nella diffusione del settarismo tra i musulmani”
CNRI – Dhahi Khalfan, vice-capo della polizia di Dubai, ha tweettato un messaggio lunedì dicendo che l'Iran ha un ruolo ambiguo nella diffusione del settarismo tra i musulmani.
“Il popolo iraniano è stanco di questi mullah bugiardi che approfittano della religione per i loro interessi personali. Quella del velayat-e faqih è una dittatura che governa con il pugno di ferro, che uccide i suoi dissidenti e saccheggia le ricchezze dei musulmani”, ha detto in un messaggio.
Iran: Una prigioniera trasferita di nuovo in isolamento
CNRI – Secondo alcune notizie, le autorità dell'istituto centrale di pena di Kerman, il 25 Marzo hanno trasferito Afsaneh Bayazidi in isolamento, dove questa ragazza curda verrà tenuta fino alla fine di questa settimana, vale a dire per 15 giorni, secondo quanto deciso dai funzionari della sicurezza.
Il messaggio per il Nuovo Anno del leader del regime iraniano, provoca conflitti sulle elezioni presidenziali
CNRI – Il parlamentare iraniano Javad Karimi Ghodoosi, legato al leader supremo del regime Khamenei, ha dichiarato: “Dovrebbe essere eletta presidente una persona che sia motivata e che abbia uno spirito rivoluzionario, dato che la monarchia non risolverà le questioni di governo”.
Karimi Ghodoosi ha aggiunto: “Per quanto riguarda il Joint Comprehensive Plan of Action (JCPOA), Khamenei ha sottolineato che non dobbiamo avere sete di questo accordo. Non dobbiamo dire che i nostri problemi non si risolveranno a meno che non si firmi un accordo”.
Fars News il 24 Marzo ha scritto: ” Il discorso di Khamenei all'inizio del Nuovo Anno vuole significare che le misure del governo non hanno avuto successo in campo economico e che né il JCPOA, né le misure imposte dalle autorità possono cambiare la vita e le condizioni della popolazione”.
Alcuni terroristi del Corpo delle Guardie Rivoluzionarie del regime iraniano (IRGC) arrestati nel Bahrein
Nel Bahrein arrestata una cellula terroristica legata all'IRGC e alle brigate Hezbollah in Iraq
“Le forze di sicurezza del Bahrein hanno arrestato una cellula terroristica che programmava di assassinare illustri figure di governo e della comunità”, ha riferito Al Arabiya English il 26 Marzo 2017.
I sospettati sono stati arrestati domenica, ha confermato un comunicato del Ministero dell'Interno del Bahrein.
Durante le operazioni di polizia svoltesi in diverse città del piccolo regno del Golfo, le indagini hanno rivelato che questo gruppo estremista agiva sotto la diretta supervisione, in termini economici, di programmazione e attuazione degli attacchi, di due noti estremisti: Mortadha Majeed al-Sindi e Qassim Abdullah Ali.
E' stato dimostrato che alcuni di quelli identificati ed arrestati, hanno ricevuto addestramento militare nei campi sotto la supervisione delle Guardie Rivoluzionarie iraniane.
Altri arrestati domenica sono anche responsabili di un attentato dinamitardo che ha colpito un autobus che trasportava agenti di polizia del Bahrein il 26 Febbraio e che ha provocato il ferimento di quattro agenti.
Mahmoud Hakamian
@HakamianMahmoud

Lascia un commento