Bocheteatro. "Note a Margine 2017"

La gestione del nuovo Teatro Bocheteatro/San Giuseppe in Nuoro con 304 posti, a partire da Ottobre 2016, rappresenta un’ulteriore momento di crescita nella storia di Bocheteatro,

uno spazio che è insieme una residenza/atelier, un luogo di sperimentazione e produzione artistica ma, soprattutto, un luogo in cui costruire una relazione reale fra artisti e spettatori.

Luogo in cui l’attore incontra lo spettatore sul palco e nell'accogliente e luminoso foyer, sia prima che dopo lo spettacolo, un luogo che permette allo spettatore di potersi confrontare non

solo con chi, come lui, ha appena assistito all’evento, ma anche con l’artista protagonista di quell’evento, in uno scambio immediato e formativo per chi “agisce” l’arte é per chi né “fruisce”.

Subito dopo gli spettacoli verrà offerta la degustazione di alcuni prodotti locali ed un calice di vino, quale momento conviviale, di confronto e di scambio a livello culturale e sociale.

Cinque appuntamenti capaci di confrontarsi con un pubblico che non si aggrega esclusivamente attraverso gli eventi promossi nei social network ma che agisce sulla base della curiosità, dell’informazione:

un pubblico giustamente esigente e non certo compiacente che, però, ha sempre apprezzato il coraggio di Bocheteatro e premiato la volontà di questa struttura di non rifugiarsi in meccanismi amatoriali e “autoreferenziali”

ma di riferirsi a una dimensione vasta e contemporanea nelle proprie proposte.

Ed è nella nuova sede di via Trieste n.48 che si svolgerà la Rassegna “Note a Margine 2017”.

Il primo appuntamento sarà il 24 Febbraio con inizio alle ore le 20:30 in occasione della manifestazione nazionale promossa dalla trasmissione radiofonica Caterpillar mi illumino di meno con

il live di Chiara Figus, cantautrice cagliaritana di talento. Con un disco autoprodotto che ha venduto duemila copie in un anno, Chiara comincia a proporre un nuovo repertorio, preparando il pubblico al suo secondo lavoro.

Storie felici, malinconiche, reali e realistiche, Cagliari come sfondo scenografico, parole e musiche pensate su misura per voce e chitarra, in pieno stile cantautorale.

Giovedì 02 Marzo sarà la volta dei padroni di casa con lo spettacolo “Alla mia salute i penso anch’io…” Bocheteatro con Giovanni Carroni, Antonio Cualbu, Monica Farina e Gavina Porcu di Gianni Salis e Giovanni Carroni.

Lo spettacolo racconta di Giovanni Letranca, uomo pignolo, preciso, appunto dal nuorese, letrancosu. Serenamente sposato con Gavina, Giovanni deve affrontare un semplice esame radiologico di routine, che prevede subito

dopo un piccolo intervento per un trattamento endoscopico di flebo resezione con angioplastica per la ricanalizzazione…anche se ancora non ha letto le Linee Guida del Ministero della Salute, pare conoscerle già perfettamente,

tanto da spiazzare gli interlocutori…

Ancora Bocheteatro venerdì 08 Marzo con lo spettacolo “Frammenti Rosadi e con Monica Corimbi musiche Pierluigi Manca e Giampaolo Selloni.

Frammenti Rosa è uno spettacolo vivace sulle donne che sanno ridere di sé stesse e che fanno ridere. Le avventure amorose raccontate forniscono lo spunto per affrontare le dinamiche di coppia con un linguaggio giocoso e irriverente.

La vicinanza che si crea con il pubblico innesca un clima di divertimento condiviso e crescente complicità. Spettacolo ironico sulle donne, per non prendersi troppo sul serio. La musica, dal vivo, é il terzo narratore che fa vibrare altre corde. Corde sulle quali è più facile dire: ah, l'amore!

Venerdì 17 Marzo la compagnia Teatro Tragodia proporrà lo spettacolo ”Just Married di Virginia Garau Regia, Scena e Costumi Marco Nateri. Raccontare la nostra Italia dal 1940 ai giorni nostri attraverso il simbolo del matrimonio Protagoniste le donne: la sposa, la madre, la nonna, la zia e l'amica che, in un vorticoso gioco di trasformismo raccontano i loro stati d'animo, le loro pulsioni amorose, la voglia di cambiare, il tutto contrappuntato da musiche originali e da canzoni dell'epoca (Rita Pavone, Antonio Prieto, Donatella Rettore, Giuni Russo etc solo per citarne alcuni) che vengono cantate dalle attrici in un gioco di varietà, con coreografie e recitazione via via ispirate ai così detti telefoni bianchi ,ai musicarelli, insomma una commedia musicale ….un gioco divertente per divertirsi e far divertire il pubblico.

Sabato 25 Marzo ultimo appuntamento con lo spettacolo “Il Grande Viaggio” della Compagnia Teatro Persona, organizzazione Ce.D.A.C. (spettacolo fuori abbonamento) Testo, regia, scene, luci Alessandro Serra.

Con Andrea Castellano, Simona Di Maio, Massimiliano Donato, Francesco Rizzo Teatropersona
 in coproduzione con ARMUNIA – Accademia Perduta Romagna Teatri. Lo spettacolo affronta con forza ma anche con leggerezza il tema dell’immigrazione, vista come opportunità di crescita attraverso le difficoltà e come percorso di conoscenza. Un giovane falegname, con la valigia carica di speranza e ricordi preziosi come tesori, parte da un paese lontano, attraversa il mare e approda in una patria nuova e sconosciuta. Lascia a casa la povertà ma anche il suo cuore e una moglie ammalata che attende di poterlo raggiungere…A volte è difficile capire quale strada percorrere e lottare contro la solitudine e lo sconforto che, come inquietanti, invisibili presenze, minacciano di spegnere la speranza, fino all’ultimo lume…Nel momento di maggior sconforto, gli appare, inattesa, la buffa figura di un compagno segreto: la sua anima in forma di animale, un aspetto sopito ma vigoroso del suo io più profondo, il daimon.

per info e Prenotazioni:

Apertura botteghino: ore 19 – Puoi acquistare anche online su: www.ciaotickets.com

Associazione Culturale Bocheteatro –
Telefono: 0784.203060 / 338.7529106 /

Email: info.bocheteatro@gmail.com

Lascia un commento