QUANDO L’USURAIO E LO STROZZINO àˆ LO STATO

di Giandiego Marigo, Dipartimento politiche abitative e per gli anziani

Si stanno verificando una serie di follie ai limiti della disumanità. Una forma di assoluta crudeltà ragionieristica certo “a termini di legge”, addirittura mascherate da recupero dei crediti dello Stato.

Mi riferisco, per esempio, alla vicenda riguardante Mario Barbieri, morto per amianto nel 2006 dopo aver lavorato trent’anni ai cantieri navali di Marina di Carrara. Egli si ammalò di asbestosi per avere lavorato per anni a contatto con l’amianto e il tribunale gli riconobbe dapprima una invalidità dell’80%, successivamente corretta in appello al 38% (10 anni dopo la sua morte).

A seguito di questa riduzione, difficilmente spiegabile, ad umilissimo parere di chi scrive, se non con gli interessi delle aziende, con la distorsione del senso ultimo delle istituzioni medesime e la debolezza di fronte al potere vero della legge, ha provocato un disastro terrificante nella famiglia dell’operaio.

Bloccata la pensione di reversibilità della vedova, INAIL pretende la resa della cifra “ingiustamente erogata” cioè 60.000 (sessantamila) euro in un mese.
Continua a leggere → https://convergenzasocialista.com/2017/01/12/stato-usura-marigo-amianto-strozzino/

Lascia un commento